16 Luglio 2024 22:04
Canzoni che compiono 20 anni le 2024

Canzoni che compiono 20 anni le 2024

Nasce Facebook, Roberto Baggio saluta il calcio, ci lasciano Marco Pantani e Nino Manfredi, Sanremo viene condotto da Simona Ventura. Questo è il contesto in cui ci troviamo nell’Italia del 2004, e per quanto riguarda la musica? Cuffie alla mano (o per meglio dire nelle orecchie): parte il nostro viaggio tra le 5 canzoni che compiono vent’anni nel 2024.

5 canzoni che compiono vent'anni nel 2024

Scopriamo le 5 canzoni che compiono vent’anni

  • Non me lo so spiegare – Tiziano Ferro

Solo che pensavo a quanto è inutile farneticare
E credere di stare bene quando è inverno e te
Togli le tue mani calde
Non mi abbracci e mi ripeti che son grande,
mi ricordi che rivivo in tante cose… nananana

Non me lo so spiegare – Tiziano Ferro

E sì Tizià, non me lo spiego neanche io com’è che sono già passati vent’anni da questa canzone. Sarà che continuiamo a sentirla spesso, in radio e nei tour, e quindi ci sembra sempre nuova, e invece sono passati vent’anni.
Considerato uno dei più grandi successi del cantautore, il brano doveva essere inserito nel primo album Rosso Relativo, ma è stato tenuto da parte perché se il disco non fosse andato bene, l’etichetta avrebbe presentato Tiziano Ferro al Festival di Sanremo proprio con Non me lo so spiegare. Con il senno di poi possiamo dire che sarebbe stato sicuramente un podio assicurato? Sì, possiamo. Nel 2006, la canzone viene anche incisa come duetto con Laura Pausini. Per quegli anni era una cosa incredibile: i due cantanti di maggior successo in Italia uniti in una canzone strappalacrime. Pura magia.

  • Un senso – Vasco Rossi

Tra le 5 canzoni che nel 2024 compiono vent’anni troviamo un grande classico, che contrariamente alle altre, pensavo avesse più di vent’anni. Un senso di Vasco Rossi.

Sai che cosa penso Che se non ha un senso Domani arriverà Domani arriverà lo stesso

Un senso – Vasco Rossi

La classica canzone da cantare mentre si guarda il mare sconfinato pensando al senso della vita. Ed è proprio sul senso della vita che si interroga Vasco Rossi, sul senso di ogni cosa a cui però è difficile, se non impossibile, trovare una risposta. Le cose che ci accadono nella vita fanno semplicemente il loro corso. Bisogna quindi cercare di vivere senza farsi troppe domande. Voi ci riuscite? È forse questo il vero senso della vita?


Brani musicali degli anni 2000 che tutti conoscono


  • Calma e sangue freddo – Luca Dirisio

Cammino da solo e non mi volto mai
Non posso perdere
Disposto a sballare solo per crescere, non soccombere

Calma e sangue freddo – Luca Dirisio

Hit dell’estate 2004, il brano invita ad andare alla ricerca di se stessi con Calma e sangue freddo.
Il singolo rientrerà nella top 20 dei singoli più ascoltati in radio nel 2004, vincendo il premio Rivelazione Italiana al Festivalbar. Il successo della canzone porta Luca Dirisio alla partecipazione del Festival di Sanremo 2005, con la canzone Sparirò. Ed effettivamente dopo è sparito per un po’.
Per chi come me viveva quel periodo a pane e Disney Channel ricorderà sicuramente la versione italiana di Breaking Free di High School Musical: se provi a volare, ti accorgi che qualche stella sta lì per noi…
Il successo stellare però si esaurisce in pochi mesi anche se in realtà in questi vent’anni Luca Dirisio ha continuato a sfornare diversi singoli, l’ultimo nel 2020 Occhi negli occhi.

  • Vengo dalla luna – Caparezza

In che saresti migliore?
Fammi il favore compare
Qui non c’è affare che tu possa meritare
Sei confinato ma nel tuo stato mentale

Vengo dalla luna – Caparezza

Tra le 5 canzoni che nel 2024 compiono vent’anni troviamo Vengo dalla luna di Caparezza.
Il brano rappresenta una critica verso chi non riesce ad accettare il “diverso”, colui che è nato in un altro posto rispetto a quello in cui si trova a vivere. La luna è identificata come questo altro posto di provenienza. Il testo si ispira al romanzo di Antoine de Saint-Exupéry, Il piccolo principe: l’idea di provenire da un mondo diverso, l’incomprensione tra adulti e la ricerca di senso nella vita. Reduce dal grande successo dall’anno precedente con Fuori dal Tunnel, il cantante riesce a scalare le classifiche anche con questo brano raggiungendo subito il disco d’oro e rimanendo tutt’ora una delle sue hit più conosciute.

  • Lo strano percorso – Max Pezzali

Lo strano percorso
Di ognuno di noi
Che neanche un grande libro un grande film
Potrebbero descrivere mai
Per quanto è complicato
E imprevedibile
Per quanto in un secondo tutto può cambiare
Niente resta com’è

Lo strano percorso – Max Pezzali

La compilation Festivalbar 2004 ci regala un’altra gioia: Lo strano percorso, singolo estratto da Il mondo insieme a te, il primo album da solista del cantante. 
In questa canzone Max Pezzali si interroga sul percorso della propria vita, che poi rispecchia la vita di ognuno di noi. Nello stile 883 che da sempre lo contraddistingue, Max Pezzali ci racconta le esperienze vissute partendo dai banchi della prima B.
Ogni strofa inizia con “C’è un tempo per…”, come se il cantante volesse suggerirci di cogliere le opportunità in ogni fase della nostra vita, perché c’è un tempo per tutto che poi non torna più. La vita infatti è uno strano percorso, con situazioni imprevedibili e “per quanto in un secondo tutto può cambiare, niente resta com’è”.


Hai già messo mi piace a TheGiornale?


5 canzoni che compiono vent’anni nel 2024: Ogni canzone ha il suo ricordo

Ogni momento della nostra vita è scandito da canzoni. Me ne rendo conto proprio quando capita di ascoltare canzoni che non ascolto da un po’, e la mia risposta è tipo “caspita ma quella la sentivo quando andavo in gita alle medie!“. Insomma ogni canzone ha la sua epoca, e ogni epoca ha i suoi ricordi. E tu, che canzoni ti legano al 2004?

Aspettiamo la risposta nei commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *