LA BUONA NOTTE di Rab – Numero sei

Numero sei 

L’amore, lo sappiamo bene tutti, non ha una forma ben precisa. Per questo è quasi evidente che la regola numero sei, possa essere una sola: 

Cangia. 

Le forme sono fatte per essere riviste, ce lo insegna l’italiano, che muta, si evolve e diviene vecchio, nuovo, scritto, parlato, a volte solo pensato. 

La puoi pensare una parola nuova? Te la puoi inventare, no? 

Così petalosamente brutto. 

Infantile, come gli alfabeti che inventavamo per mandarci i bigliettini, quelli coi simboli a sostituire le parole, te li ricordi? 

Eppure, rimane sempre uguale, pur cambiando. Si destreggia dall’inizio dei tempi nei cuori degli umani, si fa beffe delle persone che se ne vanno, lui rimane, se pur diverso, sempre presente. 

Per questo l’amore è bello, perché lo troviamo nelle forme più impensabili, delle volte ce lo inventiamo, lo viviamo anche quando non esiste. 

Ed è ancora più da sciocchi pensare che l’amore sia inesistente. Ci si può innamorare di una rosa, di un porcospino o di una stronza. Cambieremo noi, perché l’amore ci trasforma, lo fa trasformandosi. Diventa più maturo col passare degli anni, così dicono, vecchi pazzi che camminano per strada tenendosi ancora per mano. Diventa obsoleto, così dicono, stolti che hanno scelto di non crederci abbastanza. Resta, sempre, nonostante tutto, l’unica cosa che accomuna noi tutti, ci tiene in vita, come solo la paura di morire sa fare. 

Allora, tenendo a mente questa regola numero sei, cangiare, dovremmo cambiare anche noi, ogni giorni, ogni secondo, ogni sorriso. Tutte le volte che pensiamo che l’amore non esiste, perché in qualche modo lo stiamo già vivendo. Ce l’abbiamo dentro, sotto forma di sangue e polmoni, dentro le ossa che ci reggono in piedi, alla fine di un sorriso che ci fa asciugare le lacrime. 

Perché l’amore è in grado di fare anche questo, farci cambiare in meglio, dopo che si era persa ogni speranza. Tornare a crederci, così. 

 


 

Leggi la regola numero cinque sull’amore

 


 

LA BUONA NOTTE di Rab - TheGiornale.it

 


 

Hai voglia di andare a dormire con una nuova buona notte? Segui TheGiornale

 


 

Commenta questo post

Autore dell'articolo: Rab

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *