23 Luglio 2024 20:26
il sorgo bianco - thegiornale.it

E’ tra i 5 cereali più importanti del mondo, insieme al mais, il riso, il grano e l’orzo. E’ un cereale antico, poco conosciuto in Italia ma rintrodotto sulle nostre tavole, per farci assaporare quel suo gusto delicato ideale anche per chi è celiaco, in quanto è privo di  glutine. Il sorgo bianco, è una specie capace di adeguarsi a condizioni ambientali diverse:  è resistente alla siccità e proprio per questo motivo viene anche chiamato “pianta cammello”.

Il sorgo bianco: cereale ricco di proprietà nutrizionali

Il sorgo, dal suo color nocciola è un cereale integrale. Originario del Nord Africa e in tutte quelle regioni aride con scarse precipitazioni. Possiamo definirlo quell’alimento povero ma ricco di proteine. Infatti Il sorgo ha una alto contenuti di ferro, fosforo e calcio e vitamine come la Niacina ( vitamina B3) e la vitamina E.
Il cereale ideale per mantenere e migliorare il proprio stato di salute e benessere.

 

il sorgo bianco - thegiornale.it

 

Cereale gluten free come  la quinoa, il riso, il grano saraceno, il sorgo è un cereale che possiede un altissima percentuale di fibre, circa l’80%… Proprio per questo migliora la salute dell’apparato digerente,  ma anche altre caratteristiche importanti tra cui:

  • riduce il livello di colesterolo
  • grande fonte di energia. Durante il processo di metabolizzazione, i carboidrati complessi di cui è composto, si trasformano in semplici molecole di glucosio che risultano essere, infatti, la parte fondamentale per la nostra alimentazione
  • Adatto ai celiaci, in quanto privo di glutine

Tutte queste caratteristiche lo rendono un cereale altamente digeribile e assimilabile.

Il sorgo bianco è una pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia delle graminacee. Il suo aspetto è simile a quello del mais e la pianta può raggiungere un’altezza compresa tra uno e tre metri. Si differenzia dal Sorgo rosso che viene trasformato e impiegato per la produzione di mangimi, carta e delle tradizionali scope di saggina, la classica scopa della “befana”.

Come cucinare il sorgo bianco

Il sorgo si presta a svariati utilizzi e alla realizzazione di diversi prodotti. Dal cereale si può ottenere una farina dal color bianco giallognolo, molto importante nella panificazione dove viene utilizzata per la produzione di brioche, biscotti, pane e crêpe salate o dolci.
In chicci, dopo averli messi a mollo, potrete realizzare zuppe calde o fredde. Oppure potrete consumarlo semplicemente come il riso, con un filo d’olio extravergine d’oliva, realizzare nutrienti secondi piatti o come semplice contorno da accompagnare ad un piatto di carne o pesce.

 

il sorgo bianco - thegiornale.it

 

Con pochi e semplici passaggi porterete in tavola un piatto leggero, energetico e salutare, che vi permetterà di scoprire (o riscoprire) la gustosa fragranza del sorgo.

Il cereale amico di chi possiede problemi alimentari come intolleranti al glutine o celiaci. Ideale per vegetariani e vegani, per introdurre le giuste proteine non assimilate con i prodotti di origine animale.
Un cereale a portata di mano, amico di tutti, soprattutto del nostro organismo.

 

Nel caso in cui foste a corto di idee in merito ad una cena gluten free, potrete leggere qualche sfiziosa ricetta.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *