LA BUONA NOTTE di Rab – Numero due

Numero due

Finirò per dare i numeri dettando le mie istruzioni sull’amore, già lo so. La regola numero due è logicamente collegata alla fine che farò.

Impazzire.

L’amore è folle, è un gesto fatto di inconsapevolezza. Specie se hai fatto attenzione alle regola numero uno, non aspettarsi nulla da esso per poi diventarci matta?

La risposta è logicamente, si.

Se sogni quel sentimento lì, quello vero, non puoi far altro che dimostrarti tale, per ciò che sei. E lo sappiamo tutti come vengono visti quelli che vanno in giro per la strada da soli con un mazzo di fiori. Pazzi.

Quelli che si dedicano al proprio amore? Quelli che si tengono per mano davanti ad un quadro raffigurante un paesaggio lontano?

Per non parlare di quelli che si baciano mordendosi le labbra in mezzo alla gente. Vogliamo parlare di quelli?

Folli.

Per questo devi essere disposta ad impazzire, perché l’amore è una sottile sfumatura emozionale. È il bug che il computer perfetto non riesce ad aggirare.

Dunque è un invito alla follia, la regola numero due. Se vuoi davvero amare qualcuno, dovrai essere predisposta ad impazzire per il suo cuore.

Perché non avrai altro sorriso al di fuori di lui.

Da pazzi, non credi?

 

LA BUONA NOTTE di Rab - TheGiornale.it - numero due

 


 

Hai voglia di andare a dormire con una nuova buona notte? Segui TheGiornale

 


 

Commenta questo post

Autore dell'articolo: Rab

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *