Un silenzio che brucia

Il Piemonte è in ancora in fiamme, le zone vicine al capoluogo sono ancora assediate dal fuoco ed i loro abitanti si sono ritrovati costretti a scappare dalle proprie case. I media non ne parlano, o meglio ne parlano poco, un silenzio che brucia e non trova spiegazioni.

Certo, si è parlato di quanto la città sia sovrastata dallo smog, questione di salute, sai? Si è disquisito su quanto fosse bello il tramonto della scorsa domenica, fa scena! Ed in fine si è parlato dell’ennesimo scandalo/non scandalo legato alle ultime accuse legate all’Appedino, il sindaco di Torino, ancora una volta accusata dalla legge.

“Intanto Londra brucia, intorno a noi…” Sangiorgi canterebbe così nell’omonima canzone dei Negramaro. Una Londra che neppure qualche mese fa ha tenuto telespettatori di tutto il mondo incollati alla tv mentre quell’enorme grattacielo andava in fiamme. Ricordi? Lì, con il fiato sospeso. La verità sta nel mezzo, sempre. Perché questo è un silenzio che brucia, ma evidentemente non abbastanza. Mio caro Piemonte, qui è una gara a chi fa notizia, dovresti saperlo. Una lotta continua anche per richiedere aiuto, anche quando il problema si manifesta a pochi chilometri dalla tua abitazione ma nessuno è lì pronto a riprendere l’avvenuto e tu, anche quando ti brucia il culo da sotto la sedia.

Così trapelano poche notizie, scarseggiano gli aiuti ed anche i morti vanno pianti in silenzio. Il nostro, quello di questa città, un silenzio che brucia ed intossica i nostri cuori più di quanto possa fare un Euro 2 turbo diesel.

Allora toccherà a noi scrivere, finché sarà possibile, di quanta bellezza è lasciata ardere, di quanti uomini stanno cercando di salvare il salvabile o di quanta paura sta seminando questo disastro che ci sta colpendo.

Toccherà a noi, figli di questo silenzio che brucia sotto la pelle, fino al cuore, raccontarvi che poi ce l’abbiamo fatta lo stesso, anche se voi eravate impegnati a guardare altrove.

 

LA BUONA NOTTE di Rab - TheGiornale.it - Un silenzio che brucia

 

Commenta questo post