13 Luglio 2024 4:26
Film di Miyazaki da vedere | TheGiornale

Da amante del Giappone non potevo non diventare una fan del regista e creatore di alcuni dei più grandi film d’animazione giapponesi: Hayao Miyazaki. Ho scoperto da una decina di anni questo personaggio dalle mille risorse e, da quando ho visto il suo primo film d’animazione, ho capito che sarebbe diventato uno dei miei preferiti in assoluto. Se non avete mai visto nessun suo film e siete curiosi di scoprire la magia che evoca questo genio dell’anime, oggi vi consiglio 5 film di Miyazaki da vedere, per iniziare un viaggio in terre fantastiche, vivendo avventure uniche.

5 film di Miyazaki da vedere
  • La città incantata – 2001

Il primo film di Miyazaki che consiglio di guardare è anche uno dei più acclamati dalla critica, conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo. La città incantata è un viaggio in terre fantastiche, dove spiriti e maghe vivono in un mondo incredibilmente magico. La protagonista Chihiro, una bambina di 10 anni, si ritrova per puro caso ad entrare in questa nuova dimensione, dove incontrerà personaggi misteriosi ed amici con cui condividerà un’avventura incantata.

Curiosità: La città incantata è considerato uno dei migliori film degli anni 2000, ha vinto l’Oscar come miglior film d’animazione nel 2003 ed è, a parer mio, uno dei film più belli che siano mai esistiti.


5 cortometraggi d’animazione emozionanti da vedere


  • Il castello errante di Howl – 2004

Anche in questo film d’animazione la protagonista Sophie è una giovane ragazza dal carattere forte, che viene trasformata da una strega in una anziana signora, perdendo del tutto le sue sembianze originarie. Tutto accade perché Sophie viene salvata dal mago di Howl, con cui fin da subito si crea una forte intesa e la strega, che pretende di avere tutte le attenzioni del mago per sé, accecata dalla gelosia, scaraventerà una maledizione sulla ragazza, che oltre a trasformarla non potrà svelare la sua vera identità.

Inizia così il viaggio di Sophie nelle Terre Desolate, alla ricerca della strega malvagia, dove incontrerà diversi personaggi fantastici ed il mago di Howl, che a sua volta, anche lei cercherà di salvarlo dalla perdita delle sue sembianze umane.

Curiosità: i paesaggi del film d’animazione il castello errante di Howl sono stati ispirati dalla cittadina di Colmar in Francia

  • Il mio vicino Totoro – 1988

Andiamo indietro nel tempo, precisamente a fine degli anni 80, quando Totoro entra a far parte della vita di tutti gli amanti dei film d’animazione giapponesi. Un personaggio che fa pensare subito a Miyazaki e che tutti ricorderanno per la tenerezza che sprigiona il suo essere incredibilmente buffo. La storia vede come protagoniste due sorelle che scoprono di avere come vicino di casa non solo Totoro, ma una realtà ricca di magia.

Uno dei momenti più apprezzati è l’iconica scena in cui le due bambine si trovano alla fermata dell’autobus che attendono l’arrivo del padre da lavoro. Sotto la pioggia incessante scoprono di fianco a loro Totoro che aspetta il Gattobus, un autobus dalle sembianze di un gatto. La piccola, vedendolo senza ombrello, gli offre il suo per ripararsi e lui le restituisce il favore donandole dei semi da piantare. Inizia così l’avventura di queste sorelle alle prese con la magia della natura e di una nuova amicizia con questo meraviglioso personaggio che emana allegria e tenerezza.

Curiosità: Totoro è stato talmente apprezzato dal pubblico che lo studio Ghibli decise in seguito di utilizzarlo come logo dell’agenzia.


Le 10 migliori serie d’animazione per adulti da guardare


  • Kiki consegne a domicilio – 1989

Kiki è stato per me amore a prima vista: ho amato il personaggio della piccola streghetta che viaggia per la città a bordo della sua scopa volante ed il suo fidato gatto nero parlante Jiji. La storia narra le avventure di Kiki, che come tradizione, lascia a 13 anni la sua famiglia per trasferirsi in un altro luogo. Dopo un primo inizio difficile, dove fatica ad integrarsi con la nuova gente del posto, la piccola strega finalmente troverà lavoro come corriere volante in una panetteria.

Kiki stringerà una forte amicizia con Tombo, un giovane ragazzo appassionato di volo che renderà più divertente la sua permanenza nella città aiutandolo ad affrontare difficoltà che la condurranno a superare anche alcune delle sue più grandi paure.

  • Porco Rosso -1992

Questo film d’animazione di Miyazaki vede come protagonista un campione dell’aviazione aeronautica, sopravvissuto ad un incidente durante la prima guerra mondiale, uscendone con il volto sfigurato e assumendo, a causa di una maledizione, le sembianze di un maiale. Il suo lavoro è diventato quello di ricercatore di taglie a bordo del suo idrovolante dal nome Porco Rosso. Un’avventura nei cieli, di battaglie contro il pilota americano Curtis che cercherà di mettergli continuamente i bastoni tra ruote.

La frase che racchiude un po’ l’anima di questo film d’animazione, pronunciata da Marco il protagonista, è tutto quello che avete bisogno di sapere prima di imbattervi nella visione di questo capolavoro firmato Miyazaki:

“Piuttosto che diventare un fascista,
meglio essere un maiale”


Hai messo mi piace a TheGiornale?


Altri film di Miyazaki da vedere

La lista dei film di Miyazaki da vedere non termina assolutamente qua. Una volta che si entra nel mondo fantastico di questo regista giapponese, sarà difficile potersi staccare dalle storie che raccontano di mondi magici e personaggi altrettanto spettacolari. Non sono da meno i film d’animazione come Ponyo sulla scogliera, la storia di una creatura fantastica dal viso umano e corpo di pesce; Arietty il mondo segreto sotto il pavimento, con protagonista una ragazza alta circa 10 cm appartenente al gruppo dei predimprestito; e così via. La lista potrebbe continuare con tutta la filmografia di Miyazaki, ma se siete freschi e non avete ancora avuto modo di imbattervi in un suo racconto, il mio consiglio è quello di iniziare e di perdervi nel magico mondo dello Studio Ghibli.

Buona Visione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *