Le 7 pubblicità più emozionanti di sempre

Ho sempre osservato, con molta attenzione, gli spot che mi venivano presentati in televisione, cercando di captarne il messaggio e, soprattuto, di comprenderne le emozioni che suscitavano in me. Non nego che in molte occasioni io mi sia commossa, intuendo così l’importanza del comunicare un messaggio in maniera efficace, in modo da entrare dentro alle persone, creandone un ricordo indelebile. Per questo oggi voglio raccontarvi quali sono le 7 pubblicità più emozionanti di sempre, secondo la mia esperienza di vita, in relazione ai sentimenti che hanno suscitato in me.

7 pubblicità più emozionanti di sempre

Quali sono le prime 4 pubblicità più emozionanti di sempre?

Creare un spot pubblicitario valido è la base per poter vendere e far conoscere un prodotto. Capire in quale modo entrare nella testa del pubblico è una sfida, basata su studi e continue prove, per rendere la pubblicità finale un vero e proprio gioiellino da poter sfoggiare. La televisione è il media che ancora oggi vanta un catalogo di spot pubblicitari vario ma soprattutto efficace, se si vuole entrare a stretto contatto con il consumatore, insinuandosi nella propria memoria.


Potrebbe anche interessarti: La storia di Chanel N°5


Nella mia vita ci sono state pubblicità che mi hanno guidata nella riflessione, portandomi molte volte a documentarmi su fatti che non conoscevo, ma che attraverso quello specifico spot sono venuti a galla, creando in me la voglia di poter approfondire quell’argomento. Ecco le prime 5 pubblicità più emozionanti di sempre, quelle che per me hanno avuto un significato, rimanendo impresse nella mia memoria.

  • Spot Fiat 500

Voglio iniziare questo elenco delle pubblicità più emozionanti di sempre, citando quello che per me ha avuto un forte impatto emotivo e che tuttora suscita in me intense emozioni. Era un lontano 2007, quando su tutti i canali della nostra tanto amata televisione italiana, iniziò a circolare questo cortometraggio firmato Fiat, creato appositamente per l’uscita della nuova 500, il progetto per far rinascere l’azienda automobilistica con sede nella nostra città.

La profonda voce narrante di Ricky Tognazzi, seguita dal suono inconfondibile del pianoforte di Giovanni Allevi accompagnano, nel corso della pubblicità, fotografie di avvenimenti e personaggi che hanno scritto la storia italiana. Una poesia che spinge il consumatore a riflettere ed a ricordare, trasportandolo in un vortice di commozione. Sono state realizzate diverse pubblicità, strutturate tutte allo stesso modo, ma con un’unica differenza: le immagini cambiano, così da raccontare storie diverse.

La vita è un insieme di luoghi e di persone che scrivono il tempo.
Il nostro tempo.
Noi cresciamo e maturiamo collezionando queste esperienze.
Sono queste che poi vanno a definirci.
Alcune sono più importanti di altre, perché formano il nostro carattere.
Ci insegnano la differenza tra ciò che è giusto e ciò che è sbagliato.
La differenza tra il bene e il male.
Cosa essere e cosa non essere.
Ci insegnano chi vogliamo diventare.
In tutto questo, alcune persone e alcune cose si legano a noi in un modo spontaneo e inestricabile.
Ci sostengono nell’esprimerci e nel realizzarci.
Ci legittimano nell’essere autentici e veri.
E se significano veramente qualcosa, ispirano il modo in cui il mondo cambia e si evolve.
E allora, appartengono a tutti noi e a nessuno.
La nuova Fiat appartiene a tutti noi.

Quando ho visto per la prima volta questa pubblicità, ho capito quanto uno spot possa influenzarci e spingerci a riflettere. Sfruttare la possibilità di inviare un messaggio etico, attraverso uno spot commerciale, è il modo migliore per entrare in stretto contatto con il consumatore, cercando di far del bene oltre che a vendere un prodotto.

  • Spot P&G Olimpiadi

Tra le pubblicità più emozionanti di sempre, non potevo non citare lo spot creato da P&G per le Olimpiadi di Londra del 2012, interamente dedicato al mondo delle mamme. Una descrizione dettagliata di quella che è stata la vita di tutti noi bambini alle prese con lo sport agonistico e delle nostre mamme (ma anche papà) che ci hanno accompagnato in quest’avventura.

Il progetto di P&G, di creare una pubblicità dedicata al mondo delle mamme, è una tipologia di spot che viene proposta durante ogni Olimpiade, ribadendo l’importanza della figura materna nello sport del proprio figlio. Anche per le Olimpiadi di Sochi del 2014, P&G ha lanciato la sua campagna “Grazie Mamma”, questa volta con protagonisti gli sport invernali.

Queste pubblicità hanno suscitato in me particolari emozioni, ricordi che avevo dimenticato ma che ho piacevolmente ripescato dalla memoria. Solo chi ha praticato uno sport a livello agonistico può capire la stanchezza e le rinunce di un’intera famiglia, ripagate poi dalle vittorie e dalle medaglie bagnate di lacrime di gioia.


Sei appassionato di Marketing? Leggi “Swipe up”, l’evento MARKETERs


  • Spot Apple “Think different”

In questa lista di pubblicità più emozionanti, non poteva mancare la Apple ed il suo spot che ha fatto emozionare un mondo intero. Non tutti avranno il ricordo di questa pubblicità; sono trascorsi 23 anni dalla sua uscita e molti di voi forse non erano ancora nati.

Io la ricordo, nonostante la mia giovane età del tempo, ed ogni volta che mi capita di rivederla, provo ancora quella stessa curiosità, che mi portava a fare continue domande ai miei famigliari, per capire chi fossero tutte quelle persone che avevano cambiato il mondo.

“Perché solo coloro che sono abbastanza folli di pensare di poter cambiare il mondo, lo cambiano davvero.”

Le ultime 3 pubblicità più emozionanti

  • Spot Nike “You Can’t Stop Us”

Ritornando ai giorni nostri, mi sento di dover citare in questo mio elenco personale di pubblicità più emozionanti di sempre, il nuovo spot di Nike, lanciato durante questo particolare momento della nostra vita, che ricorderemo per sempre. Un inno allo sport, con uno slogan d’impatto “You can’t stop sport. Because you can’t stop us”.

Con questo spot Nike sceglie di entrare nelle vite di tutti, sportivi e non, mandando un messaggio di forza, unità ed uguaglianza. Lo sport unisce e rende più forti, sia dentro che fuori, e Nike vuole ricordarci che niente può fermarci.

  • Spot Lavazza “Good Morning Humanity”

Un altro spot attuale, uscito sempre durante quest’anno, è quello firmato Lavazza. La nostra Torino compare tra le immagini che scorrono, accompagnate dalla voce narrante fuori campo, del discorso all’Umanità di Charlie Chaplin.

Immagini di vita, di storie e di amore, per mandare un messaggio di positività in un momento così fortemente negativo che sta colpendo l’intera umanità.

“Tutti noi esseri umani dovremmo aiutarci sempre, dovremmo godere soltanto della felicità del prossimo, non odiarci e disprezzarci l’un l’altro. In questo mondo c’è posto per tutti. La natura è ricca. E’ sufficiente per tutti noi. Voi avete l’amore dell’umanità nel cuore. Vi avete il potere di rendere questa vita libera e magnifica, di trasformarla in un’avventura meravigliosa. Combattiamo per un mondo nuovo, un mondo giusto, che dia a tutti un lavoro. Ai giovani un futuro e agli anziani la sicurezza. Combattiamo per liberare il mondo, eliminando confini e barriere, eliminando l’avidità, l’odio e l’intolleranza. Combattiamo per un mondo ragionevole, un mondo in cui la scienza e il progresso, diano a tutti gli uomini il benessere. Uniamoci tutti!”


Sei una persona social? Leggi: 5 influencer ecosostenibili


  • Spot Telecom Gandhi

Ritorno indietro nel tempo e atterro nell’anno 2004, quando Telecom lanciò la sua pubblicità più emozionante di sempre. Il protagonista è Gandhi e le sue parole attraversano il mondo intero grazie alle nuove tecnologie. Come cita lo slogan “Se avesse potuto comunicare così, oggi che mondo sarebbe?” è la giusta domanda che dovremmo porci tutti noi.

  • Spot Lufthansa #SayYesToTheWorld

Come ultima, tra le pubblicità più emozionanti di sempre, ho voluto lasciare lo spot Lufthansa per un unico motivo: sento che mi appartiene. Io, amante dei viaggi, non potevo rimanere indifferente davanti a questo inno all’amore dedicato al mondo ed ai viaggi.

Un’unica domanda: perché ami il mondo? e molteplici risposte, date da persone sedute su sedili dell’aereo Lufthansa ed in sfondo alcune delle città più famose scelte come mete di viaggio; da Shanghai a New York, un viaggio per chi ama viaggiare.


Sostienici, metti mi piace a TheGiornale


Le mie 7 pubblicità più emozionanti

Nella storia della televisione ci sono state pubblicità di ogni genere, andando sempre in un’unica direzione: colpire il consumatore in modo da indirizzarlo verso l’acquisto del prodotto pubblicizzato. Io ho sempre vissuto la pubblicità in un altro modo: per me sono dei veri e propri cortometraggi che se vanno a colpire la mia sfera emozionale, per me significa che hanno centrato il bersaglio.

Commenta questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This