Il caso Ninja: Fortnite e l’intrattenimento dei videogames

Il mondo dei videogames si è trasformato talmente tanto che addirittura alcuni giocatori riescono a guadagnare cifre da capogiro. Il videogiocatore, detto Ninja, riesce a guadagnare 500,000 dollari al mese con Twitch.

Cos’è Twitch e com’è arrivato al successo? Il primo canale tv su Internet si chiamava Justin.tv dal nome del suo creatore Justin Kan, laureato di Yale che ha avuto l’idea di lanciare un sito di intrattenimento online. Justin ha avuto come idea quella di fare uno streaming (ripresa video in live) di se stesso. Spettacoli di 24 ore su 24 per far vedere al suo pubblico cosa combina tutto il giorno.

La televisione dei videogiochi: Twitch

Ad un anno dalla nascita, il canale, ha avuto 30.000 streamer registrati. Con questo successo anche altre industrie dell’intrattenimento si sono affacciate sulla nuova piattaforma. Gli streamer si registravano sul sito per crearsi un canale e farsi riprendere con una telecamera mentre giocavano ai videogiochi.

 

Ninja Fortnite - Live Twitch

 

In poco tempo Twitch.tv è stata acquistata da Amazon per 970 milioni di dollari. Secondo le statistiche la piattaforma è cresciuta a dismisura negli ultimi anni, raggiungendo circa 3 milioni di spettatori e un milione di canali. Si può dire che Twitch sia una vera e propria televisione dei videogiochi.

Lo streamer più famoso al mondo: le live di Ninja su Fortnite fruttano milioni di dollari

E’ il caso di Tyler Blevins, detto “Ninja”, videogiocatore e uno dei più influenti streamer di Twitch. La piattaforma è formata da live (spettacoli ripresi dal vivo) in cui una persona intrattiene e mostra in modo del tutto personale la propria esperienza di gioco. Per chi volesse seguire un giocatore, un utente deve abbonarsi e sottoscrivere ad un abbonamento a pagamento per poter interagire e vedere lo spettacolo. Ninja riesce ad intrattenere circa 13 milioni di spettatori su Youtube e 20 milioni su Twitch, solo giocando a Fortnite, il gioco del momento.

 

Ninja Fortnite

 

Le live sono state talmente seguite che anche celebrità come Drake hanno fatto salire il numero di abbonati. La live in cui sono comparsi Ninja e Drake insieme ha fruttato 10.000 abbonati. E anche sul canale di Youtube gli scritti sono cresciuti in un solo live.


Potrebbe interessarti anche: Le App che premiano con i soldi

 


Il mercato degli esports, il nuovo intrattenimento sportivo

L’industria dei videogiochi ha come focus gli esports: sports elettronici competitivi, una nuova forma di intrattenimento che ha attirato circa 30 milioni di spettatori attivi al giorno. Nei videogiochi le live e le numerose partnership con le vere organizzazioni sportive ha fatto sì che Twitch sia una delle piattaforme di successo. I tornei virtuali su videogames come Fifa, Fortnite e League of Legends attirano milioni di spettori e introiti di milioni di dollari in pochi giorni. Tutto questo perché anche numerose aziende sportive a livello mondiale, per collaborare facilitano lo spettacolo e invitano molte stelle dello spettacolo. Non solo quindi giocatori giovani (target di ragazzi dai 14 ai 24 anni) si sono affacciati agli esports, ma anche celebrità e personaggi più anziani si stanno interessando al nuovo intrattenimento digitale, soprattutto a titoli come Fifa e Fortnite.

 

Ninja Fortnite - esports videogames

 

Le live hanno successo perché danno la sensazione di maggiore imprevedibilità e genuinità rispetto ad un classico programma televisivo. In tv non è possibile interagire con i presentatori e gli spettacoli sono spesso pre-registrati. Gli introiti arrivano perlopiù da abbonamenti su Twitch, su Youtube, attività di affiliate marketing, sponsorizzazioni pubblicitarie, donazioni e corsi online. Quindi, non solo i gamer stanno fruttando i live streaming, ma anche i marketer. L’offerta è sempre più variegata di contenuti e il legame tra lo streamer e lo spettatore è sempre più stretto. Una diretta live costa meno di un programma tv, ci sono guadagni sempre più crescenti e si formano sempre più interazioni tra il pubblico e gli streamer.

 


 

Hai già messo mi piace a TheGiornale.it?

 


 

Commenta questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pin It on Pinterest

Shares
Share This