Brick Fest 2018: i Lego conquistano Alpignano.

I Lego, famosissimi mattoncini colorati amati da adulti e bambini, saranno protagonisti della prima edizione del Brick Fest di Alpignano. La Pro Loco e il comune di Alpignano, hanno organizzato nelle date di sabato 12 e di domenica 13 maggio, una mostra ad ingresso gratuito che vedrà protagoniste assolute proprio le costruzioni danesi.

 

Lego - TheGiornale.it

La storia dei Lego nasce molti anni fa

I mattoncini Lego, nati in Danimarca grazie all’inventiva del falegname Ole Kirk Kristiansen, sono ormai da generazioni uno dei giochi più desiderati.  Il nome Lego lo dobbiamo alle parole danesi “leg godt“, che tradotte significano “gioca bene”. Oltre allo slogan ricamato intorno ad una filosofia di gioco ben definita, Kristiansen è ricordato per un secondo importante motto che da sempre contraddistingue la produzione di giocattoli Lego: ” solo il meglio è abbastanza buono.

Insieme a quelli tradizionali, è stata poi affiancata la creazione dei Lego Duplo: una linea di mattoncini ad incastro, con pezzi più grossi e robusti, ideali per migliorare le capacità motorie dei bambini in maniera però anche più sicura.

La Lego resta sempre al passo con i tempi.

Nel corso degli anni, le produzioni dei Lego hanno saputo evolversi con le tendenze, rispettando al meglio tradizione e innovazione  per risultare sempre più accattivanti.

Pensiamo infatti alle edizioni speciali di Lego Star Wars, Lego Indiana Jones o Lego Harry Potter, ma anche all’utilizzo dei super eroi Marvel e DC Comics, idoli del momento. La capacità di saper ricreare personaggi e ambientazioni delle maggiori pellicole passate sul grande schermo è stato e resta un valore aggiunto per il brand.

 


Seguici anche su Facebook:  TheGiornale.it

 


 

L’ azienda danese però non si limita ad modernizzare continuamente il prodotto in sé; sbarcano sul mercato anche film (Lego Movie) e videogiochi che catturano le attenzioni del pubblico mondiale. In Germania, inoltre, dal 2002 esiste Legoland: una catena di parchi divertimento a tema basati sui giocattoli dell’azienda.

 

Lego - TheGiornale.it

 

Arriva la mostra che fa sognare Torino

Lo store Lego a Torino si è ormai da tempo stabilito vicino alla stazione di Porta Nuova. Tappa fissa di cittadini e turisti ha portato un nuovo divertimento esponendo creazioni di livello fenomenale. Ancor prima di decidere cosa acquistare, semplicemente visitandolo si resta ammaliati dalle costruzioni esposte in tutto il negozio. Due piani colmi di colori e rappresentazioni in scala dei maggiori monumenti a livello mondiale e non solo.

Questo maggio, però, i Lego diventeranno protagonisti di una mostra fuori dal comune: L’Alpignano Brick Fest. Grazie alla collaborazione con l’associazione Amici del Modellismo, si potrà accedere gratuitamente all’esposizione dedicata ai Lego il 12 e 13 maggio, presso il Palazzetto dello Sport di Alpignano.

Le opere dei costruttori locali, affiancate ai più grandi esperti in materia, verranno esposte al pubblico in questi due giorni per meravigliare gli occhi di grandi e piccini. All’interno del programma non mancheranno omaggi a Torino e ai suoi monumenti di spicco; tra le numerose, sarà per esempio esposta una riproduzione fedele della rete tranviaria realizzata da Luca Giannini. Verrà presentata inoltre una riproduzione fedele della celebre Battaglia delle arance di Ivrea, realizzata dal bravissimo Roberto Pomatto.

 

Lego - TheGiornale.it

 

Per la gioia dei più piccoli invece, molto spazio sarà dedicato al magico mondo degli “Elves”, piccoli folletti che da qualche tempo sembrano aver conquistato la loro attenzione.

Non ci resta che ricapitolare le informazioni della mostra:

Dove: Palazzetto dello Sport- Via Migliarone 26, Alpignano

Quando: dal 12 al 13 maggio 2019

Orari: sabato dalle 14.30 alle 19.00 – domenica dalle  9.00 alle 13.00 e, dalle 14.30 alle 18.30

Ultimi ingressi 30 minuti prima dell’orario di chiusura

Prezzo: ingresso libero

 


 

Ami Torino? Non perderti la rubrica TheTorino

 


 

Commenta questo post

Autore dell'articolo: Stefania Grieco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *