L’Italia batte il Galles: è primo posto nel Girone A

Primo posto, sette gol segnati, zero subiti: anche con una formazione quasi completamente rimaneggiata l’Italia di Roberto Mancini chiude in scioltezza la pratica Galles e arrivano agli Ottavi dimostrando ancora una volta grande intensità, trame offensive efficaci e una tenuta difensiva impressionante.

Un gol di Pessina stende infatti Gareth Bale e compagni per 1-0, un risultato che consente ai gallesi di staccare il pass per gli Ottavi da seconda del girone, condannando al contempo la Svizzera ad attendere la fine della fase a gironi per scoprire se accederà come una delle migliori terze alla fase successiva dell’Europeo.

Marco Verratti capitano Italia euro 2020

Italia nel segno del 3-0: Svizzera al tappeto con doppio Locatelli e Immobile


Il muro gallese dura fino al 39esimo: cross di Verratti, Pessina insacca

L’Italia scende in campo con il lutto al braccio in ricordo di Giampiero Boniperti, scomparso a 92 anni due giorni fa, potendo contare tra l’altro su due risultati su tre a suo favore per assicurarsi il primo posto nel girone A di Euro 2020: otto cambi su undici per Mister Mancini, che contro i gallesi decide di dare spazio a chi ne ha avuto meno nelle prime due gare di questo Europeo. 

Nonostante basti un pareggio a entrambe le squadre per qualificarsi agli Ottavi, i ritmi della partita sono buoni sin dall’inizio: l’Italia ci prova soprattutto sulla fascia destra, con Toloi e Bernardeschi che cercano di sfondare ma il Galles fa buona guardia, e Bastoni che cerca Belotti con un lancio lungo in area. L’attaccante granata – in fuorigioco – non arriva a contatto col pallone. 



Mancini, per penetrare con più efficacia tra le maglie dei Dragoni, inverte Bernardeschi e Chiesa sulle fasce: al 13esimo è proprio il classe 1997 della Juve a sfondare e tentare un cross interessante che viene respinto dai gallesi. Al 24esimo prima azione avvolgente degli Azzurri, con Bernardeschi e Chiesa che dialogano fuori dall’area, appoggiando poi a Belotti in area che da destra la mette forte in mezzo: non ci arriva nessuno. Il Galles sfiora il vantaggio al 27esimo da calcio d’angolo, con Gunter che la prende bene di testa ma non inquadra la porta. Mentre la Svizzera a metà primo tempo è già sul 2-0 sulla Turchia, Italia e Galles provano qualche affondo ma senza grandi occasioni almeno fino al 39esimo.

È a quel punto che, da calcio di punizione dalla tre quarti, Verratti mette palla sul primo palo e Pessina la tocca in rete, portando l’Italia in vantaggio. Passano appena due minuti e il centrocampista dell’Atalanta per poco non fa doppietta, sfiorando un bel cross di Verratti in area gallese. Il primo tempo però si chiude sull’1-0 per gli Azzurri.

Galles in dieci, poche occasioni: la partita va in archivio sull’1-0

Il secondo tempo comincia con un cambio in difesa per Mancini: Acerbi prende il posto di Bonucci per dare 45 minuti di riposo al difensore bianconero. Il Galles prova a dimostrarsi più proposito rispetto a quanto fatto nel primo tempo, anche se è sempre l’Italia a rischiare di andare sul 2-0, con un bel tiro di Bernardeschi su calcio di punizione che si stampa sul palo alla destra di Ward. Il tentativo di pareggiare dei gallesi si complica al 55esimo con il rosso al difensore Ampadu, che interviene in netto ritardo su Bernardeschi e viene espulso dall’arbitro Hategan. Al 61esimo il Galles si propone in avanti con un calcio di punizione di James poco fuori dall’area italiana con Pessina mette fuori senza problemi, mentre al 65esimo gli Azzurri sfondano sulla destra con Chiesa, che entra in area e appoggia su Belotti: il tiro dell’attaccante granata viene messo in corner da Ward. Sul calcio d’angolo seguente, Toloi la prende in torsione senza reale minaccia per la porta gallese. 



Al 75esimo debutto con la maglia Azzurra all’Europeo per Raspadori, che rileva Bernardeschi: riprende il gioco dopo il campio e Bale spreca un’occasione colossale per i gallesi. Da calcio di punizione la palla arriva in area, il difensore Rodon spizza di testa verso il giocatore del Real Madrid che davanti a Donnarumma spara alto sopra la traversa. Con la Svizzera sul 3-1 a Baku contro la Turchia, i gallesi a dieci minuti dal Novantesimo si trovano in vantaggio nella differenza reti nei confronti degli elvetici, che ne devono fare altri due per mettere paura ai gallesi. L’Italia prova più volte, anche se non con estrema convinzione, a raggiungere il raddoppio, con il Galles che si chiude bene e conserva il solo gol di svantaggio. In chiusura del match, da segnalare una buona esecuzione di Belotti bloccato dal portiere gallese, mentre Raspadori cade in area e reclama un calcio di rigore che sembra non esserci. 

Hai già messo mi piace a TheGiornale?

Testa al 26 giugno, in attesa di conoscere l’avversario

Al 93esimo il rumeno Hategan sancisce la fine della partita, scrivendo una pagina di storia della squadra di Mancini: 30esimo risultato utile di fila (striscia positiva che eguaglia quella della Nazionale di Vittorio Pozzo), 11esima vittoria e 11esima partita di fila senza subire gol, primo posto del girone A con 7 gol fatti e zero subiti. Gli Azzurri scriveranno il prossimo capitolo di questo entusiasmante Europeo il prossimo 26 giugno a Wembley contro la seconda classificata del girone C, che con buona probabilità potrebbe essere l’Ucraina dell’ex stella milanista Shevchenko o l’Austria di Mister Foda.

Commenta questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This