Posti da fotografare in Piemonte

Il Piemonte è una regione con diversi paesaggi: dai laghi alle montagne, dalle colline alle vigne. Ma quali sono i posti da fotografare in Piemonte? Eccone alcuni.

Posti da fotografare in Piemonte: forti, sagre e chiesette

  • La chiesa sospesa di Pella sul Lago d’Orta. Una vista mozzafiato sul lago, soprattutto durante il tramonto, che vi lascerà senza fiato. Caratteristica è la sua posizione sospesa sulla roccia.
  • La Cappella di Barolo o Cappella della SS Madonna delle Grazie. Una suggestiva chiesetta dai colori sgargianti, sita nelle Langhe cuneesi, più precisamente nel comune de La Morra. La chiesetta è stata costruita con lo scopo di proteggere, in caso di cattivo tempo, le persone che lavoravano nei vigneti circostanti, all’inizio del Novecento.
    In seguito, venne ristrutturata e abbellita dagli artisti Sol Lewitt e David Tremlett.

Hai già messo mi piace a TheGiornale?


  • Il Forte di Fenestrelle che vi permette di percorrere la storia di una costruzione creata per la difesa.
    Fenestrelle venne, infatti, costruito come sbarramento della Val Chisone, contro le invasioni straniere.
  • La Sacra di San Michele risalente al 983 d.C. E’ un’abbazia arroccata in cima al monte Pirchiriano, all’imbocco della Val di Susa.
    In origine era custodita dai monaci Benedettini, successivamente abbandonata e passata sotto la custodia dei padri rosminiani.

Cosa fotografare in Piemonte: i paesaggi

  • Isole Borromee e Villa Taranto sul Lago Maggiore. Queste isole sono tra le mete principali di molti turisti. Il giro in battello sul lago con visita alle principali tre isole del complesso (Isola Bella, Isola dei Pescatori e isola Madre) è uno dei più richiesti, soprattutto nel periodo estivo.
    Sempre sul Lago Maggiore, molto suggestivo è il panorama che offre Villa Taranto, un giardino nato dalla volontà del capitano scozzese Neil Mc Eacharn di portare in Italia un giardino inglese.
  • La lavanda di Sale san Giovanni, un comune in provincia di Cuneo.
    A Sale San Giovanni si trova una delle più belle distese di lavanda del Piemonte dove si ha la possibilità di passare una bella giornata all’aria aperta in un magnifico panorama floreale dove scattare fotografie indimenticabili.
  • Parco del Gran Paradiso a metà in Piemonte e metà in Valle d’Aosta. 70 mila ettari di parco in cui si trovano panorami mozzafiato e differenti. Attorno alla cima del Gran Paradiso si sviluppano, infatti, 5 vallate concentriche caratterizzate da ambienti alpini, laghi, ghiacciai e boschi.
  • Lago Effimero rifugio Zamboni – Macugnaga. Il lago effimero è un lago glaciale, nato dallo scioglimento dei ghiacci circostanti. E’ stato denominato effimero proprio perché non si sa per quanto perdurerà. Dal 2002, infatti, si è già ridotto notevolmente.
    Il lago effimero di Macugnaga si trova a 2160 mt e costituisce una delle viste più belle.

Leggi anche: Iginio Massari a Torino


  • Marmitte dei giganti – Rifugio Pastore – Alagna. Le marmitte dei giganti sono delle depressioni a forma di pozzo nelle rocce e rendono, insieme alla cascata dell’Acqua Bianca e all’immensa distesa erbosa, questo panorama unico nel suo genere.
  • Le vigne di Santo Stefano Belbo, comune del cuneese noto per le magnifiche colline vinicole e per lo scrittore Cesare Pavese.
    I vigneti della Langhe rientrano in molti itinerari turistici, soprattutto per quanto riguarda i viaggi enogastronomici.

Il Monferrato tra i posti da fotografare in Piemonte

  • Infernot di Cella Monte. Il Monferrato degli Infernot rientra nel patrimonio dell’UNESCO, poichè testimonianza del rapporto peculiare tra uomo e natura e della tradizione vinicola. L’UNESCO tutela i vani ipogei interamente scavati nella pietra, utilizzati per la conservazione del vino più pregiato, consentita dal mantenimento costante di temperatura e umidità.
  • Panchine Giganti conosciute anche come Big Bench. Letteralmente della panchine gigantesche che si trovano lungo un percorso preciso. Sono nate per dare un diverso punto di vista. Se ci sediamo sopra queste gigantesche panchine possiamo vedere il panorama in modo diverso.

Commenta questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *