Apericena Torino: dove andare per non sbagliare

I primi tramonti della bella stagione mi fanno venire in mente una cosa sola: lo spritz. Ebbene si, la stagione dell’apericena a Torino è aperta. Tirate fuori matita e blocchetto, prendete appunti e preparatevi alla scoperta.

Vuoi rendermi felice? Portami a fare apericena. Si, si non è né cena né aperitivo, né carne né pesce direte voi; ma vi spiego io. Esci da lavoro, università o esci solamente, e hai voglia di bere qualcosa e stare in buona compagnia, però sono le 19. Cosa fai? Proprio quella, l’apericena.
“Basta con le chiacchiere e dicci dove andare” , certo lo faccio subito.

Apericena a Torino si, ma diversa

Vi avverto non vi indicherò i soliti, seppur belli, locali. Stavolta andremo alla ricerca di quei caffè meno conosciuti, anche se pieni di fascino.
Il primo da cui voglio partire è 16 Pincopallo. Un po’ barbiere e un po’ bar, questo angolo di kitsch vi accoglierà appena dietro Porta Nuova. Un posto che non sai, ma che devi scoprire.
Locale accogliente e caldo, lì in fòrmica, qui in legno, là l’espresso, qua la schiuma da barba. In fondo, un cortile interno apre i polmoni su un piccolo giardinetto incantato, in cui scorrazzano i cavalli a dondolo e si nascondono i nani da giardino.
Ma che cosa si mette sotto i denti? Mio personale consiglio l’avo toast o per quelli meno main-stream: pane nero alle noci, fichi caramellati e formaggio blue.


Hai già messo mi piace a TheGiornale?


Il secondo luogo, non convenzionale, di cui vi voglio parlare è Caffè vini Emilio Ranzini. Avete presente quei posti veramente retrò, veramente intimi e famigliari? Ecco questo è uno di quelli, che quasi dispiace un po’ condividerlo con tutti, ma i piccoli tesori devono essere scoperti. Se verrete qui dovete sapere che “Emilio” serve per lo più piatti di antipasti freddi e vino sfuso.
Uno può anche scegliere che il contenuto del piattino diventi la farcia del panino, classica biova piemontese, però il consiglio è quello di prendere più piattini, preceduti eventualmente da un tagliere, ottimi per la condivisione. Dove? Via Porta Palatina, 9/g.

La Lumeria per la tua apericena a Torino elegante

Antica salumeria di cui la caduta delle prime due lettere ne ha fatto il nome, la (sa)Lumeria. Appena dietro il Campus Luigi Einaudi, affacciata su Via Catania questa caffetteria vi accoglierà in uno stile pieno di “oggetti ritrovati” e rivisitati. La loro formula cibo vi farà fare un capatina in Spagna con varie tapas stuzzicanti. In generale proposte originali oppure che ripropongono affermati prodotti della cucina internazionale, come l’hummus. Ottimo per scappare dalla confusione cittadina e rilassarsi con il rumore della Dora Riparia.

apericena torino - thegiornale

Conserveria del Pastis

Torino viene chiamata la piccola Parigi, ma in questo caso vi voglio condurre in un angolo di Provenza. Per la vostra apericena a Torino al Quadrilatero spingetevi in piazza Emanuele Filiberto e accomodatevi qui. Sugli scaffali di quello che sembra un antico negozio di dolciumi, sono esposte decine e decine di piccole scatole colorate, lattine, barattoli: non si tratta di caramelle bensì di piccoli frutti di mare, pesci, olive ripiene, che sono alla base di quello che è conosciuto con il nome di pica pica, aperitivo da asporto o da consumarsi in piedi o al tavolo. Questo pica pica viene affiancato dall’aperitivo torinese per eccellenza, il vermuth. Se anche le madame si sono fatte conquistare, voi cosa aspettate?

apericena torino - thegiornale

Bartu bar, il bar che vorresti sotto casa

Così si descrivono i proprietari di questa location dallo stile retrò, fascinosamente decadente, dove uno può indugiare delle ore e ritornare indifferentemente per il pasto successivo. Una comfort zone per studenti, business man e passanti perché un po’ ti ricorda casa della nonna, e subito ti senti a tuo agio entrando nelle stanze con alle pareti fantasie anni ’70. Uno di quegli angoli con Personalità, si con la p maiuscola.
Forse sono di parte dato che ci ho festeggiato la laurea, ma fossi in voi un salto lo farei. Un aperitivo che sfama, non fatto solo di noccioline e patatine, accompagnato da fantasie optical.

Roses and tea, Londra a Torino

Roses and tea è una nuova torteria, appena nata in una traversa di via Garibaldi (via San Dalmazzo), che ispirandosi ai caffè di Londra ha fatto sbocciare delle rose sul muro.
Se prima la loro proposta era tutta dolce, con torte mirabolanti e cupcakes colorati, ora si stanno anche allargando verso il salato.
Ebbene qui gli aperitivi si mischiano con il tè e quello che era un semplice Japanese, adesso si ribattezza Tonies Japanese.

View this post on Instagram

Tavolo 2

A post shared by Valentina (@valijoey) on


L’apericena a Torino d’estate

InBarcaTO è l’apericena che tutti stavamo aspettando.
L’idea suggestiva arriva da un gruppo di ventenni che, grazie al supporto del circolo Amici del Fiume è riuscito a proporre questo nuovo modo per fare aperitivo e non solo. In canoa con un gondoliere rematore si potrà assaporare un’apericena di tutto rispetto con tagliere di salumi che occhieggia alla tradizione della merenda sinoira, oppure con un tocco di esotismo che vede protagonista il sushi, il tutto accompagnato da una buona bottiglia di vino.
InBarcaTO è un servizio attivo tutti i giorni in fascia serale dalle 19.00 alle 23.00 per prenotazioni chiamare al numero 3492397956.


E dopo l’apericena un posto per il dolce lo si trova sempre, conosci le migliori torterie a Torino?


Mi sembra di avervi dato qualche buono spunto per iniziare la vostra caccia all’apericena a Torino, così sarete voi a decretare la migliore e a festeggiare con uno Hugo. Cin cin.

Commenta questo post

Autore dell'articolo: Margherita Tolosa

Sto frequentando Comunicazione, ICT e media a Torino.Cacciatrice di cose belle, appassionata di shopping e pioniere della parte stravagante. Se vuoi vedere le mie foto cercami su Instagram come: ceunfottutoutenteconquestonome

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *