Isola di Koh Samui in Thailandia: cosa vedere

L’isola di Koh Samui in Thailandia è una delle tante isole che fanno da contorno alla penisola del sud est asiatico ed è anche la prescelta dai turisti che si avventurano per la prima volta in questo paese. Per questo motivo troverete questa località molto affollata da turisti in qualsiasi periodo dell’anno.

Cosa visitare sull’isola di Koh Samui

L’isola di Koh Samui è la seconda più grande di tutta la Thailandia dopo Phuket, e si trova nella parte orientale della penisola thailandese. Oltre alle numerose spiagge da sogno, l’isola è anche ricca di templi e non solo, da poter visitare durante il vostro soggiorno.

Wat Plai Laem

Complesso di templi che si trova a nord-est dell’isola di Koh Samui, dove potrete ammirare la sontuosa statua a 18 braccia di Guanyin, dea della compassione e della misericordia e il grande Buddha sorridente; un posto di preghiera per thailandesi e cinesi. Un luogo sacro dai mille colori, circondato da un lago abitato da carpe e tartarughe.

 

View this post on Instagram

Back home 😔

A post shared by Ylenia Magistrale (@yleniamagistrale) on

 

Info utili: il tempio è aperto durante il giorno e l’ingresso è gratuito. Ricordatevi di indossare capi d’abbigliamento consoni (gambe e braccia coperte).

Wat Phra Yai

Tempio situato su una piccola isola separata da Koh Samui, collegata tramite una strada, dove al suo interno potrete ammirare la statua del Buddha d’oro alto 12 metri. Tramite qualche scalino è possibile raggiungere la cima del tempio, da dove poter ammirare l’isola dall’alto. Sotto troverete delle piccole bancarelle in cui potrete acquistare souvenir di ogni tipo.

 


 

Le isole sono la vostra meta preferita? Raja Ampat: l’incredibile paesaggio naturale e marino

 


 

Cascate di Na Muang

Le due cascate dell’isola di Koh Samui, un luogo immerso nella natura in cui trascorrere una mezza giornata immersi nelle acque fresche. La cascata di Na Muang 1 è la più grande e panoramica da visitare la mattina presto, in modo da potersela godere in tranquillità, senza dover condividere lo spettacolo con la folla di turisti che si affidano ai tour organizzati.

Secret Buddha Garden

Sorpassate le cascate e continuando sull’unica strada che taglia l’isola, troverete questo giardino segreto, nascosto dalla natura e totalmente circondato da una piccola cascata. Un luogo di pace in cui regna il silenzio. Se siete fortunati a non arrivare insieme a qualche tour, riuscirete a godervi la bellezza di questo posto in solitaria, ascoltando i suoni della natura che vi accompagneranno durante la vostra visita.

 

 

Info utili: l’ingresso al giardino costa 80 baht (all’incirca 2 euro) a persona.

Grandpa e Grandma rocks

Sono due rocce situate a qualche chilometro di distanza dalla spiaggia più famosa dell’isola (Crystal Bay) che rappresentano l’organo genitale maschile e femminile. Il panorama, caratterizzato da rocce dai colori chiari e da un mare cristallino, è incantevole e le due statue sono forse la cosa meno interessante che potrete ammirare in questa baia. Anche questa attrazione è meta di tour organizzati, per questo è preferibile visitarla la mattina presto, in modo da godervi lo spettacolo dell’alba.

 

View this post on Instagram

Paradise 🇹🇭

A post shared by Ylenia Magistrale (@yleniamagistrale) on

 

Le spiagge dell’isola di Koh Samui

Tra tutte le isole della Thailandia, Koh Samui è quella che conta meno spiagge da sogno, ma che comunque meritano una sosta.

Crystal Bay

Piccola spiaggia dell’isola di Koh Samui, racchiusa da rocce e da sabbia bianca fina. Unico punto dell’isola in cui potrete fare il bagno in acque cristalline (come dice il nome), circondati dalla giungla e da piccoli locali in cui pranzare. Essendo l’unica spiaggia paradisiaca, troverete tantissima gente che l’affollerà. Se volete ammirarla nel pieno della sua bellezza e volete occupare uno dei pochi spazi all’ombra sotto gli alberi, andateci la mattina verso le 7.

 

Spiagge isola di Koh Samui

 

Chaweng Beach

Chaweng è la città più frequentata dell’isola di Koh Samui, dove la sera si anima grazie al gran numero di locali e negozi che vengono presi d’assalto da tutti i turisti in vacanza sull’isola. Di giorno la spiaggia di Chaweng, lunga 3 chilometri, è molto frequentata da chi vuole intraprendere attività acquatiche di diverso tipo o semplicemente rilassarsi.

Lamai Beach e Bophut Beach

Lamai è una spiaggia più tranquilla rispetto a quella di Chaweng, circondata da resort economici, negozi e piccoli ristoranti in cui cenare a lume di candela. Lo stesso vale per la spiaggia di Bophut, ma con un’unica differenza: in questa parte dell’isola di Koh Samui, potrete visitare il Fisherman’s Village, ovvero il villaggio di pescatori, dove potrete imbattervi in vecchie casette di legno e locali caratteristici. I prezzi dei ristoranti di questa zona sono molto più elevati rispetto allo standard dell’isola, il motivo è sicuramente dato dal fatto che questa zona, negli ultimi anni, sta diventano una meta visitata da molti turisti.

 


 

Amate la Thailandia? Bangkok in 3 giorni

 


 

Come muoversi sull’isola di Koh Samui?

Muoversi all’interno dell’isola di Koh Samui è molto semplice: ci sono poche strade e sbagliarsi è praticamente impossibile. Il mezzo ideale per potersi spostare liberamente, senza dover dare conto a nessuno, è il motorino; con pochi baht (circa 5 euro al dì) è possibile affittarlo con assicurazione e casco inclusi nel prezzo. La benzina sarà l’ultimo dei vostri problemi: con 1 euro riuscirete a girare gran parte dell’isola. Se non siete pratici con il motorino, potrete affidarvi ai taxi (fate attenzione che sull’isola i prezzi sono molto più elevati rispetto a Bangkok) o programmare qualche escursione presso le diverse agenzie di viaggi dell’isola di Koh Samui. Questa opzione non è delle più economiche, ma se volete visitare il più possibile è il modo migliore per vedere tutto in poco tempo.

Dove mangiare?

Sull’isola di Koh Samui avrete l’imbarazzo della scelta in fatto di cibo: troverete un ristorante ogni 100 metri. Ve ne sono alcuni però, che meritano di essere citati e provati, se un giorno vi ritroverete a visitare l’isola.

L’Hemingway’s on the beach è un ristorante sulla spiaggia a sud dell’isola, distaccato dalla movida, che merita una sosta per un pranzo o una cena. Potrete assaporare piatti tipici thailandesi, cucinati con del pesce pescato fresco e sarete coccolati dai camerieri, che con la loro gentilezza ed educazione, vi faranno apprezzare ancora di più questo posto incantevole. Ordinate il Pad Thai, è davvero squisito.

Il Romantic Bamboo è un locale situato nei pressi di Crystal Bay, gestito da due ragazzi italiani molto simpatici, che vi accoglieranno con sorrisi e consigli. Oltre alla classica cucina thai, se sentirete la mancanza dell’Italia, qui potrete far ricordare alle vostre papille gustative il sapore della vostra terra. Non fatevi mancare tra gli ordini gli spaghetti con le vongole, una vera specialità.

Se, al contrario, avete voglia di provare una cucina diversa, per variare un po’ il vostro menù, fate un salto al Flower Paradise Roestiland, un ristorante svizzero dove potrete mangiare un rosti da leccarsi i baffi.

Meteo a Koh Samui

A differenza dalla costa ovest della Thailandia, la costa est è possibile visitarla tutto l’anno. Il periodo migliore per una vacanza sull’isola di Koh Samui è da dicembre in poi, dove le temperature non sono eccessivamente alte e le piogge sono quasi assenti. Al contrario, il periodo più a rischio per via dei monsoni è da settembre a novembre.

Per quanto l’isola di Koh Samui sia la più affollata e caotica della Thailandia, non escludetela dal vostro itinerario, vi rimarrà nel cuore.

Buon Viaggio

 


 

Hai già messo mi piace a TheGiornale?

 


 

Commenta questo post

Autore dell'articolo: Ylenia Magistrale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *