Come fare per viaggiare risparmiando? Poracci In Viaggio

Costantemente con l’ansia di trovare un posto bello ma economico, in un periodo preferibilmente caldo e quindi spesso più costoso. Perennemente attenta a prenotare un hotel/alloggio/B&b – ma anche un ostello va bene – accessibile al mio misero portafoglio. Perfettamente conscia della difficoltà di trovare offerte valide sul web che dapprima sembrano vantaggiose ma che poi si rivelano false. Anno dopo anno la mia fiducia e pazienza si assottigliano sempre di più.

Come si fa a viaggiare risparmiando?

Fortunatamente da qualche mese su Facebook, Instagram e quant’altro mi sono imbattuta in loro: Poracci In Viaggio, un progetto nato da due giovani universitari con la passione per i viaggi e (fortunatamente per noi) per l’informatica. Hanno creato una pagina Facebook, un sito web e un’app grazie alla quale ogni giorno veniamo informati di offerte e sconti.

 


Ami viaggiare? Leggi:  Un viaggio nel tempo tra i templi di Angkor in Cambogia


 

Siete curiosi? Ecco l’intervista a Poracci in Viaggio

– Come e quando è nato questo progetto?

Ciao Innanzitutto ci presentiamo. Siamo Nello e Alessia, abbiamo 22 e 23 anni e studiamo rispettivamente Ingegneria Biomedica e Medicina. Fin dal momento in cui abbiamo compiuto entrambi 18 anni, abbiamo sempre cercato di viaggiare il più possibile, cercando di ottimizzare le spese ed approfittare di qualsiasi occasione (compleanni, anniversari ecc.) per partire alla volta di una nuova città. Alessia ha sempre avuto una certa passione e abilità nel muoversi nel mondo delle offerte online dei viaggi low cost, senza però rinunciare mai a comfort e qualità. Così un pomeriggio, del Settembre 2015, mi ha telefonato per propormi di aprire un blog all’interno del quale pubblicare tutte le offerte che trovava per abitudine ogni giorno, così da metterle a disposizione di tutti e non lasciare che andassero sprecate. Inizialmente sono rimasto un po’ stupito dell’idea, soprattutto perché non avevamo esperienza in materie di siti web e comunicazione; ma abbiamo accettato la sfida quasi come fosse un gioco.

 

Poracci in Viaggio - TheGiornale.it

 

– Come è nato il nome Poracci In Viaggio?

La cosa più difficile all’inizio è stata la scelta del nome: sapevamo che sarebbe stato di vitale importanza per emergere in un mondo estremamente saturo e ricco di blog, travel blog, siti web e pagine Facebook che si occupano dello stesso tema. Dopo giorni di blocco, “Poracci In Viaggio” è stata l’illuminazione che stavamo aspettando: una brand identity ironica e solare, facile da ricordare, amichevole e abbastanza “irriverente” da consentirci di non essere così banali come la concorrenza. Una volta scelto il nome, Alessia ha disegnato il logo, dopo di ché abbiamo subito aperto blog e Pagina Facebook. Da quel momento in poi, è stato tutto dettato dall’istinto.

 

Poracci in Viaggio - TheGiornale.it

 

– Chi c’è dietro “Poracci In Viaggio?”

A gestire il progetto siamo solo noi due e facciamo da soli il lavoro che normalmente farebbe una tipica redazione. Alessia si occupa del cuore vero e proprio del progetto, ovvero la ricerca delle offerte che pubblichiamo sul sito. Inoltre dirige ed indirizza il mio lavoro. Io mi occupo della parte tecnica (sito web, social, app, mail, chat, media e tutto ciò che richieda di smanettare col PC, creare qualche grafica e scrivere i testi che vanno pubblicati sul sito). Siamo una grande squadra ed il fatto di conoscerci così bene da tanti anni ha sicuramente giovato al progetto. E’ come se ragionassimo con un’unica mente.

 

Poracci in Viaggio - TheGiornale.it

 

– Vi aspettavate tutto questo successo?

Non crediamo di poter parlare di vero e proprio “successo”. Il progetto è ancora in evoluzione e la community, sebbene sia cresciuta molto negli ultimi mesi, è ancora abbastanza piccola. Poracci In Viaggio è un’idea molto semplice, anche se tanto ambiziosa, e proprio per questo motivo non è stata supportata da particolari investimenti. Ci abbiamo lavorato per gioco e passione, a budget 0, spendendo tutto quello che riuscivamo a mettere da parte solo in viaggi in giro per l’Europa e non in sponsorizzazioni per aumentare la nostra visibilità su Facebook o altro. Questo ha comportato una crescita più lenta, anche se sempre graduale. Siamo comunque molto fieri di quello che sta diventando e la community è fantastica, sempre pronta a supportarci ed apprezzare quello che facciamo con un entusiasmo indescrivibile!

– Come riuscite ad essere sempre aggiornati sulle offerte dell’ultimo minuto?

Il nostro segreto è… l’istinto di Alessia! Probabilmente è un po deludente come risposta, ma è davvero assurdo e spesso resto stupito anche io di fronte a quello che riesce a scovare, così, all’improvviso. Giochiamo molto con ispirazione e sensazioni e non c’è una vera e propria logica alla base.

Qual è il vostro obbiettivo?

Il nostro obiettivo è quello di mostrare al mondo che budget ridotti non sono un ostacolo per chi desidera viaggiare ed esplorare il mondo, anzi. Anche con una minima spesa, è sempre possibile effettuare soggiorni di qualità, senza dover fare rinunce o doversi accontentare di soluzioni scadenti. Il progetto nasce con l’intento di voler abituare le persone a viaggiare come abbiamo sempre fatto noi, con lo stesso identico approccio, spendendo soldi in modo intelligente. Ogni viaggio che pubblichiamo viene trattato come se fosse il nostro prossimo viaggio, senza mancare in accorgimenti e valutazioni; crediamo molto nella lealtà e nella correttezza. Due anni e mezzo fa, con l’apertura del blog, abbiamo fatto una vera e propria promessa ai nostri utenti ed è proprio questa promessa che ci ha spinto, nel corso del tempo, a non scendere mai a compromessi, rifiutando anche collaborazioni con tour operator che avrebbero tradito i nostri principi, pur di mantenere il progetto puro ed impeccabile.

 

Immagine correlata

 


Hai già messo mi piace a TheGiornale.it?


Bene, ora che sapete come fare per risparmiare correte a scaricare l’app o seguire la pagina Facebook!

Buon Viaggio a tutti!

Commenta questo post

Autore dell'articolo: Carola Vaccaro

Laureanda in Comunicazione e Culture dei media. Appassionata di web marketing, strategie di comunicazione e fotografia. Adoro le parentesi, gli avverbi e le citazioni. Instagram: christmas_carol

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *