LA BUONA NOTTE di Rab – Ladri di cuori

Ladri di cuori

Non ci fossero loro, quelli capaci di rubarti ancora il cuore, sai che noia?

Invece per nostra fortuna c’è ancora chi è in grado di rubarti anima e cuore, di farti dimenticare ogni dolore.

E se mai dovessero rubarti il cuore non temere, il cuore non sa smettere di battere.

Il cuore è l’organo più strano di tutti, è l’unico capace di variare il suo ritmo, di scandire il tempo e al contempo di esplodere.

E va messo nelle cose, lo sapevi? Se ci metti il cuore viene meglio.

Richiede pazienza, come le piante che per crescere hanno bisogno d’essere curate, anch’esso s’ammala.

Solo che di malati di cuore se ne vedono sempre meno, perché ci vuole coraggio per ammalarsi al punto di donare il proprio cuore a qualcuno.

Quella persona capace di strapparci il cuore dal petto, se solo volesse.

Quella persona che si troverà malata come noi, con il cuore impazzito.

Così, ti auguro questo furto.

Che ti rubino il cuore anche a te, perché badi alle cose finché non le perdi, ricordi?

E dopo averle perdute presterai attenzione alle mani in cui poggerai il tuo battito, il tuo respiro.

Premura, ce ne metterai tanta, ma fai attenzione a non mutarla in paura.

Il cuore si nutre di coraggio. Si nutre di sorrisi. Si ciba di sospiri di sollievo.

Il tuo essere felice dipenderà da quello, da quanta felicità riuscirai a metterci dentro, perché il cuore è come un recipiente.

Quindi fai attenzione, ci sono tanti ladri di cuori in giro.

Scegli con cura la persona giusta da cui farti derubare, perso un cuore ci va del tempo trovarne un altro.

LA BUONA NOTTE di Rab - TheGiornale.it - Ladri di cuori

Commenta questo post

Autore dell'articolo: Rab

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *