Pista ciclabile più lunga di Torino: la Corona delle Delizie

Chi come me è appassionato di bici sa che la prima domanda di un ciclista prima di ogni uscita è: oggi dove vado?

Non c’è nulla da fare, il mercato della bicicletta (tradizionale ed e-bike) è in netta crescita nell’ultimo periodo, molte volte però, soprattutto all’inizio, finiamo per  perderci nell’agglomerato urbano trafficato da automobili, facendo affievolire anzitempo la nostra passione per via di un approccio inadeguato a questo meraviglioso mondo.

Allora vi porto ad esplorare insieme la pista ciclabile più lunga di Torino.

pista ciclabile più lunga di Torino

Dove andare in bici a Torino?

Per chi ha la fortuna di abitare nella in questa Città Magica, il problema può facilmente scomparire dopo un paio di uscite sulla pista ciclabile più lunga di Torino, la quale collega strade e ciclopiste attraverso paesaggi fluviali, parchi rurali e residenze reali della cintura, formando un anello che congiunge l’area metropolitana, con i meravigliosi contesti agricoli e storici, i quali circondano la nostra bellissima città.

La ciclabile Corona delle Delizie

La Corona delle Delizie è un progetto architettonico di stampo sabaudo che ha avuto luogo durante il ‘500 ed il ‘600 e concepì molte residenze (Palazzo Reale, Reggia di Venaria, Villa della Regina, palazzina di caccia di Stupinigi, castello di Rivoli solo per citarne alcune tra le più importanti) che attraverso la propria maestosità simboleggiavano l’ascesa al potere in casa Savoia.

Le residenze Sabaude, patrimonio UNESCO dal 1997, sono state motivo d’ispirazione per gli ideatori della pista ciclabile più lunga di Torino, la quale prende il nome dell’antico progetto delle maison de plaisance dedicate alle feste e ai banchetti della corte regale.

palazzina caccia di Stupinigi

Percorso della pista ciclabile più lunga di Torino

La pista ciclabile più lunga di Torino, parte dal tratto lungo Po all’altezza di piazza Vittorio Veneto e seguendo le indicazioni raggiunge una lunghezza complessiva di 90 km percorribili in entrambe le direzioni; ci vogliono circa 6 ore per completarla e si attraversano comuni storici quali Rivoli, San Mauro, Settimo, Venaria, Collegno e Pianezza.

La pista è quasi interamente pianeggiante con brevi tratti in salita ed è accessibile anche per chi è alle prime armi con bici MTB, Trekking, Gravel o semplicemente con una City Bike.

Il circuito, si può percorrere volendo, solo parzialmente, utilizzando il treno per alcuni collegamenti se si desidera partire in tratti specifici o rientrare in comodità.

L’itinerario in ogni caso, ha vagamente la forma di un cerchione da bici, quindi per ritornare in centro città vi basterà seguire uno dei “raggi” che portano verso l’interno.

Lungo il percorso, troverete residenze, castelli, musei, parchi naturali con aree attrezzate e nel caso non disponeste di una bicicletta, vi sono molti punti di noleggio e riparazone o bike sharing.

mappa percorso Corona delle Delizie

Il progetto della pista ciclabile più lunga di Torino

Gli ideatori del progetto, sono i membri dell’Associazione FIAB di Torino Mario Agnese (curatore progetto) e Massimo Perverada (curatore della mappa) i quali,  attraverso un ventennale lavoro pregno di passione, hanno permesso di completare questa cintura che collega attraverso 90 km la proposta artistica e culturale della Corona delle Delizie, redigendo un opuscolo con le relative mappe e altri strumenti utili ad apprezzare questo fantastico itinerario, che potete scaricare gratuitamente sul sito www.biciedintorni.it a sua volta nella rete Bicitalia FIAB.

App della ciclabile Corona 

Per chi fosse interessato consiglio l’applicazione gratuita Corona, distribuita dal comune di Torino che da la possibilità di orientarsi, ma anche segnalare eventuali problemi e condividere apprezzamenti o considerazioni che vengono prese in analisi da chi cura il percorso.

L’app è suddivisa per categorie: cibo e prodotti locali/ dormire/ mangiare/ natura e cultura/ segnalazione/ servizi per i ciclisti/ sport e tempo libero.

All’interno troverete moltissimi punti di interesse (circa 600 con l’ultimo aggiornamento) per quanto riguarda residenze, castelli e musei, bed & breakfast, parchi naturali, cascine e aziende agricole, aree attrezzate, noleggio bici, fontane, servizi e tanto altro.

La pista ciclabile più lunga di Torino

Se siete ancora indecisi sulla bellezza della pista ciclabile più lunga di Torino, vi invito a guardare su Youtube le molte testimonianze della comunità di cicloviaggiatori della Corona delle Delizie, dove si possono osservare sia i luoghi toccati dal tour che le condizioni delle piste per un riscontro ulteriore nella scelta del mezzo più adatto alle vostre esigenze.

La pista, non solo è molto valida dal punto di vista cicloturistico, ma è molto utile anche sul fronte dello spostamento urbano eco-sostenibile in un ottica green, necessaria ora, più che mai, per ripartire dalla nostra voglia di scoprire, imparare e divertirci nel rispetto dell’ambiente.

In conclusione, se siete di Torino o dintorni e amate la bici, questo percorso vi darà la possibilità di riscoprire le meraviglie che nasconde l’area metropolitana della città che spesso ignoriamo, affacciati allo spettro sfocato del finestrino della nostra automobile, nel trambusto della frenesia quotidiana.

Ci vediamo sulla pista ciclabile più lunga di Torino

Commenta questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pin It on Pinterest

Shares
Share This