Come fare per avere una bella calligrafia

Fin dai primi giorni di scuola le maestre hanno cercato di insegnarci come avere una bella calligrafia scrivendo a mano. Calligrafia è una parola greca, che tradotta letteralmente significa proprio bella scrittura.

Trucchi per scrivere bene a mano?

avere una bella calligrafia - thegiornale

La calligrafia di ognuno di noi è unica, come le impronte digitali e viene espressa in maniera identificativa quando dobbiamo scrivere a mano libera. Dal biglietto di auguri scritto a mano, alla lettera, alla semplice lista della spesa; molti si rendono conto di avere una grafia quasi incomprensibile e molto più simile ai geroglifici che all’alfabeto.


Disegni da fare a matita facilissimi? Scopri qualche trucco


Per avere una bella calligrafia a volte basta modificare leggermente il modo di scrivere le lettere sul foglio di carta. Affinare la tecnica in modo da ottenere una bella scrittura, raffinata, suggestiva e accattivante.

1. Usare sempre gli strumenti giusti

avere una bella calligrafia - thegiornale

Per avere una bella calligrafia è necessario partire preparati disponendo sul tavolo di lavoro ciò che serve. Un foglio di carta, una penna o una matita possono far sembrare tutto molto semplice, non è vero? Tuttavia, se il materiale per scrivere bene è di scarsa qualità, ciò può influire in maniera negativa sulla leggibilità della scrittura.

Il foglio deve essere liscio. Non bisogna sceglierne uno troppo ruvido da bloccare la punta della penna e provocare delle interruzioni nella linea delle lettere, ma neppure troppo liscio al punto che la penna scorra senza controllo. Anche le dimensioni devono essere adeguate, a righe ampie se si tende a scrivere caratteri grandi, a righe più piccole se tendenzialmente si utilizza una scrittura sottile.


5 regole per tenere in mano la matita nel modo corretto?


Prova diversi tipi di penne per vedere qual è quella più adatta a scrivere bene a mano. Ci sono diversi modelli, ognuno con i propri vantaggi e svantaggi. Le penne stilografiche contengono inchiostro liquido e hanno una punta flessibile che permette una scrittura più stilizzata. Le penne a sfera usano invece un inchiostro a pasta che alcuni trovano poco accattivante, rispetto all’inchiostro liquido; quelle roller prevedono un meccanismo molto simile alla penna a sfera mantenendo l’inchiostro più liquido e diventando forse, il compromesso migliore in questo senso.

Non dimentichiamo però pennarelli, che hanno una punta in feltro per rilasciare l’inchiostro e molte persone li apprezzano per il fatto che si asciugano rapidamente diventando una valida soluzione per le persone mancine che si sporcano la mano mentre scrivono.

2. Per avere una bella calligrafia la postura è importante

avere una bella calligrafia - thegiornale


È di fondamentale importanza avere una buona postura per scrivere bene. Dopo aver trovato una scrivania adatta, che ti impedisca di ingobbirti o di sollevare troppo le spalle, il passo successivo è assumere una posizione corretta. Schiena, collo e spalle non devono diventare doloranti come possibile conseguenza di una postura non corretta. La cosa migliore per avere una bella calligrafia è dare importanza allo spazio intorno al nostro corpo: appoggiare entrambi i piedi a terra, rimanendo dritti, con la schiena e il collo il più possibile eretti. In questo modo i muscoli coinvolti non resteranno in tensione ma permetteranno di mantenere una buona postura per lunghi periodi. Anziché abbassare la testa per guardare il foglio mentre si scrive, è bene abituarsi a tenerla più diritta possibile, chinando solo lo sguardo.

Non bisogna dimenticarsi inoltre di coinvolgere tutto il braccio mentre si scrive. Per avere una bella scrittura è importante utilizzare i muscoli di tutto l’arto. Può sembrar banale, ma spesso una brutta grafia è dovuta alla tendenza a disegnare i caratteri solo con le dita. Queste in realtà devono svolgere più una funzione di guida che di forza per scrivere bene.

3. Fare pratica senza avere fretta

avere una bella calligrafia - thegiornale

Iniziare dalle basi per migliorare la propria scrittura non è affatto scontato. Volendo essere pignoli si dovrebbe cominciare con i tratti di cerchi, linee e figure geometriche. Successivamente, utilizzando fogli a righe, ripercorrere l’alfabeto lettera per lettera, cercando assoluta precisione nella riproduzione delle lettere. Per avere una bella calligrafia bisogna prendere confidenza con le parole per come vengono raffigurate, creando lineamenti sicuri e fluidi.

Una volta acquisita la sicurezza giusta si può cominciare col trascrivere interi paragrafi, abbellendo sempre più i propri contenuti. Le linee basilari del corsivo consentiranno di scrivere velocemente senza però disfare la bella calligrafia.

Avere una bella calligrafia diventa più facile?

avere una bella calligrafia - thegiornale

Un famoso proverbio recitava: “è un asino di natura, chi non comprende la propria scrittura” e molto spesso, siamo i primi a non riuscire ad interpretare alcuni nostri scarabocchi. Per evitare di incorrere in problemi del genere, o ancor peggio con gli altri, attoniti davanti ai nostri fogli scritti a mano; avere una bella calligrafia è fondamentale. Può tornare utile nel quotidiano ma anche nel mondo del lavoro.


Hai già messo mi piace a TheGiornale?


Diciamolo, gli unici ad essersi guadagnati la scusa sono i medici che, dalla notte dei tempi, scrivono ricette comprensibili solo dagli stessi farmacisti. Avranno un codice apposta?

Commenta questo post

Autore dell'articolo: Federica Testa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *