Netflix e Sky: l’alleanza europea dell’intrattenimento

In queste ultime settimane sul web leggiamo sempre più articoli che parlano della stessa notizia: l’alleanza tra Netflix e Sky. Si tratta appunto di una delle più grandi partnership sui contenuti televisivi. Questa novità riguarda proprio il colosso della distribuzione online NetflixSky, la televisione pay-per-view per eccellenza. L’intesa in questione potrebbe dare una svolta definitiva al mercato televisivo e seriale, trasportando serie tv visibili unicamente in streaming nello stesso format e sotto un unico abbonamento.

Netflix

 

La mossa iniziata in questi ultimi giorni ha a che fare con un grande piano di intrattenimento che unisce due tipi di fruizione: quella televisiva proposta da Sky e quella dello streaming propria di Netflix.

Chi saranno i primi a godere di quest’associazione tra Netflix e Sky?

L’offerta dei contenuti visivi sulla televisione satellitare si arricchirà a partire dal 2019. Inizialmente si assisterà all’aggiunta del pacchetto Sky Q in alcuni stati europei come Germania, Austria e Italia. Nel Regno Unito e in Irlanda invece si sta già sperimentando il Cloud di Sky.

 


Hai già messo mi piace a TheGiornale.it?


 

Ciò permette di vedere e scaricare serie tv, film e documentari in maniera più diretta rispetto ai classici canali televisivi. In Italia al contrario si dovrà aspettare ancora un anno. Per riuscire a visualizzare la totalità dei contenuti quindi gli appassionati dovranno avere ancora pazienza. A quel punto, però, si avrà la possibilità di non perdere appuntamenti tanto attesi come le nuove stagioni di Games of Thrones e molti altri.

Cosa si potrà vedere con il nuovo pacchetto dell’intrattenimento Tv?

L’abbonamento televisivo comprenderà i contenuti originali di Netflix (come le serie tv più famose tra cui Stranger Things, Black Mirror ecc), mentre per chi non ha mai avuto Sky, verrà aggiunta la possibilità di accedere ai contenuti di televisioni come HBO, Showtime, e Fox. In questo modo non andranno persi appuntamenti con sequel da The Walking Dead a Gomorra. Questo accordo, inoltre saprebbe unire i due fronti di Sky e Netflix, non più network concorrenti, in vista di una possibile entrata su questo mercato di Disney e Amazon. Entrambi infatti hanno dichiarato l’interesse ad aprire una nuova piattaforma di contenuti visivi originali (serie tv e film autoprodotti).

 

Netflix

Il segreto della nuova alleanza tra Netflix e Sky riguarda anche la semplicità d’uso delle serie tv.

Nel nuovo pacchetto sarà possibile vedere tutto sulla stessa piattaforma senza dover sottoscrivere a due abbonamenti; il tutto ad un prezzo, probabilmente, più vantaggioso. Si aggregherebbero, inoltre, due tipi di intrattenimento del tutto diversi: quello sportivo, documentaristico e di notizia da una parte, quello seriale e cinematografico dall’altra. L’obiettivo per Sky e Netflix resta quello di raggiungere il più ampio pubblico possibile sotto la stessa piattaforma, creando un network dinamico che comprenda programmi televisivi, eventi sportivi, documentari, serie televisive e film originali. Il fondamento resta la possibilità di innovare la distribuzione permettendo a chiunque, in qualunque parte del mondo, di vedere lo stesso contenuto.

 


Hai seguito la Notte degli Oscar su Sky?  Oscar 2018: i vincitori delle statuette d’oro


 

E’ lo stesso amministratore delegato di Netflix Reed Hastings a confermarlo: ”Con questa partnership i consumatori di contenuti originali possono raggiungere tutto il mondo e vedere il miglior intrattenimento in un’unica piattaforma”.

Dal canto suo, anche il direttore esecutivo di Sky, Jeremy Darroch, commenta entusiasta la partnership con Netflix: ”Le nuove caratteristiche del pacchetto SKy Q potranno darà più scelta al consumatore, e le migliori serie tv della piattaforma di Netflix saranno disponibili in un solo pacchetto tv”.

Alla luce dei fatti, si potrebbe parlare dell’acquisizione di una grossa fetta di mercato.

Questa nuova struttura porterebbe in un certo senso all’unificazione dei diversi tipi di consumatori sotto un solo decoder. Si può dire che la nuova alleanza tra Netflix e Sky porterà allo stesso tempo nuovi utenti e un tipo di trasversalità di contenuti: la gestione di video sarà ancora più dinamica, permettendo di vedere un film e serie tv attraverso diverse piattaforme (tv, tablet, cellulare) ma grazie allo stesso abbonamento.

Commenta questo post

Autore dell'articolo: Andrea Marangon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *