Te quiero Barcellona: Gaudì e Casa Milà

Barcellona è la Spagna economica per noi viaggiatori low cost: i voli sono accessibili e la città è alla portata di tutti i portafogli. Questi sono solo due dei tanti aspetti positivi per sceglierla come meta per una vacanza indimenticabile.

Io ci ho messo del tempo per capirla e per innamorarmene: non è stato un colpo di fulmine. Delle sei volte che l’ho visitata, le ultime sono state quelle giuste, quelle perfette, che mi hanno convinto che Barcellona è solo da scoprire per poterla amare.

Questo è solo l’inizio di un’avventura in cui racconterò di luoghi magici e sconosciuti di una Barcellona tutta da scoprire.

Oggi vi parlerò di Casa Milà, o meglio conosciuta come La Pedrera, costruita da Gaudì tra il 1905 e il 1912 nel famoso Corso Passeig de Gràcia.

 

Casa Milà - Barcellona

 

L’abitazione dalle forme particolari è bella dentro, fuori, sopra e sotto. Dall’esterno potrete notare lo stile architettonico tipico di Gaudì: l’edifico, dalla parete rocciosa, è caratterizzato da sole forme ondulate e dalla totale assenza di linee rette. Appena entrati, sarete catapultati in poco tempo di nuovo all’esterno, perché la casa è un anello dalle forme distorte. La scala esterna è un piccolo giardino a cielo aperto: le piante verdi che l’abbelliscono creano un senso di pace e serenità. All’interno della casa, invece, potrete visitare le diverse stanze arredate: dalla camera da letto al bagno.

 

Casa Milà - Barcellona

 

La zona che più vi affascinerà sarà sicuramente la parte superiore di Casa Milà: una terrazza grande quanto tutto il perimetro della casa, in cui perdersi nel guardare ogni angolo di Barcellona dall’alto. A farvi compagnia ci saranno le alte sculture che ricordano soldati corazzati.

 

Terrazza Casa Milà - Gaudì

 

Info utili: la casa è aperta dal Lunedì alla Domenica ed è possibile visitarla anche in orario serale, dalle 21,00 alle 23,00, per farvi godere il paesaggio notturno.

Sarebbe stato impensabile decidere di non iniziare con Gaudì ma non preoccupatevi, questo è solo l’inizio del nostro viaggio alla scoperta di Barcellona.

Buon Viaggio!

 

Commenta questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pin It on Pinterest

Shares
Share This