Green influencer: alla scoperta di Make You Greener

La sostenibilità e la cura del nostro pianeta sono diventati temi sempre più attuali e all’ordine del giorno negli ultimi anni. Diciamo da quando quella ragazzina svedese – Greta Thunberg – ha dato una scossa al mondo intero. E da allora sui social hanno spopolato i/le Green Influencer. Tra di loro, ci sono anche due ragazze bergamasche – Valeria e Sonia – il braccio e la mente di Make You Greener, che oggi andremo a conoscere meglio in questo articolo.

Green Influencer: zero waste e plastic-free

Green influencer: chi sono e cosa fanno

In generale, gli/le influencer sono persone che sfruttano la propria influenza sui canali social per sensibilizzare i propri follower su determinate tematiche e/o per promuovere specifici prodotti e/o servizi. Ci sono coloro che trattano di alimentazione, chi si focalizza sulla moda, chi sui viaggi e chi, come Sonia e Valeria, promuove uno stile di vita sostenibile, rispettoso della nostra Terra e plastic-free. Sono i/le Green Influencer, che introducono sui propri profili social argomenti legati alla sostenibilità, all’inquinamento ambientale e, in generale, all’impatto della popolazione mondiale sul nostro pianeta.


Qual è lo scopo dei Green Influencer?

Lo scopo dei Green Influencer è sensibilizzare il pubblico e spronarlo a vivere in maniera più consapevole ed eco-friendly. Perché i gesti che compiamo quotidianamente hanno un impatto importante. Per citare uno dei claim di Make You Greener: “Il Mondo non cambia se prima non cambiamo noi“.

Nello specifico, le Green Influencer che vi faccio conoscere oggi sono attiviste green, spinte “da una necessità personale di attivarsi, di agire per rispecchiare i propri pensieri e desideri. Per non essere più complici di un sistema che non ci rappresenta e per cercare di mostrare a chi la pensa in modo simile a noi che non siamo soli. Che non è vero che non cambierà mai niente. Che le cose possono cambiare ma prima dobbiamo cambiare noi“.


Make You Greener: cos’è e come è nato?

Non sarò certo io a descrivere questo progetto: non sarei alla portata delle sue ideatrici. E allora ci facciamo guidare proprio da una di loro, Valeria Melocchi. “Make You Greener è un contenitore di tante cose diverse ma che ha come primario obiettivo quello di essere una guida per chi vuole vivere una vita più sostenibile.” Non lo fa solo per le singole persone – attraverso contenuti editoriali, un e-shop per una vita con meno plastica e rifiuti ed eventi a tema sostenibilità – ma anche per aziende e organizzazioni – con corsi di formazione e sensibilizzazione, consulenza e fornitura all’ingrosso dei loro prodotti.

“Make You Greener è nato nel 2019 dal desiderio di poter vivere la vita dei nostri sogni, facendo un lavoro che ci rappresentasse e che ci desse un senso, un’utilità. È guidato da principi quali la trasparenza, la consapevolezza dell’imperfezione, la passione, la curiosità, la continua ricerca e spinta al miglioramento”.

Proprio questa costante evoluzione caratterizza anche Valeria e Sonia, che hanno già molti progetti per il futuro di Make You Greener. Tra eventi a tema sull’onda dei “Greener Days“, ristrutturazione del sito e sogni nel cassetto, le nostre green influencer hanno parecchio in programma. Ma non posso svelarvi troppo: saranno loro a farlo al momento giusto!



Il lavoro di Green Influencer: tra difficoltà, gratificazioni e delusioni

Valeria ci spiega che la cosa più gratificante sono i messaggi delle persone e la costante fiducia che viene riposta in loro. “Ogni acquisto ricevuto per noi è uno stimolo a continuare. Non diamo affatto per scontato il fatto di poter fare questo lavoro. Abbiamo margini bassissimi e operiamo in un mercato non ancora pronto a pagare il giusto prezzo. C’è ancora tanta mancata consapevolezza. Un messaggio di soddisfazione da parte di un cliente, un nuovo primo acquisto, un cliente che compra per la settima volta, ci convince che è giusto continuare. Per noi ogni persona in più conta, non tanto per il fatturato, ma per trasmettere un messaggio. Quella persona porterà una novità in casa, in famiglia, tra i coinquilini”.

Green influencer e sostenibilità

E il cosiddetto Word of Mouth (il vecchio e caro passaparola) è fondamentale in un contesto così. Fondamentale per spiegare le motivazioni dietro la scelta di quel prodotto e diffondere le idee green che stanno alla base di quella scelta. E, si sa, le idee continuano a viaggiare e non possiamo sapere dove arriveranno e quali corde toccheranno. Per farvi un esempio, Valeria mi ha raccontato che un giorno una ragazza ha scritto loro che, da quando le segue, guarda il cielo più spesso. “Abbiamo pianto di felicità. Non è un’esagerazione. Per noi il fatto che qualcuno si accorga di essere parte del tutto, che siamo tutti connessi, che c’è un’intelligenza meravigliosa che ci lega e rende questo mondo possibile e reale… dà senso a tutto quanto”.


A Torino ci sono pochi food influencer e non incidono


Ma non è sempre tutto rose e fiori: perché molte persone non fanno nulla per il pianeta?

Purtroppo, ancora molte persone non si rendono conto dell’impatto che anche i più piccoli gesti possono avere sul futuro del nostro pianeta. L’immondizia ai lati della strada, qualcun* che accartoccia uno scontrino e lo getta sotto un’automobile facendo finta di niente, i numeri sugli animali che vengono uccisi annualmente per essere mangiati. Queste sono alcune delle cose che più demoralizzano Sonia e Valeria.

Però, sono anche motivi che le spronano a fare di più e a continuare a sensibilizzare i loro follower e il pubblico in generale.


Hai già messo mi piace a TheGiornale?


Consigli da Green Influencer

Consigli da Green Influencer

Lascio nuovamente la parola a Valeria, che sa sicuramente dare suggerimenti migliori dei miei. “Concediti almeno 20 minuti al giorno nella natura. In un posto dove non vedi una casa, non senti una macchina. Se non puoi 20 minuti fai sì di avere almeno un giorno con 40 minuti di fila senza telefono. Poi prova ad accorgerti di come ti senti“.

“Prova a far caso a tutta la plastica che utilizzi in un giorno. Quando puoi, evitala. Ricordati che hai tanto potere, fai tante scelte e le tue scelte condizionano la realtà che vivi“.

“Mangia la frutta di stagione. Costa meno ed è molto più gustosa”.

“Le lenticchie e i fagioli con il sugo al pomodoro sono un salva cena che convincerà anche i più onnivori. Aggiungici pepe e origano e il gioco è fatto”.

Commenta questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pin It on Pinterest

Shares
Share This