L’Italia vola in Semifinale: contro il Belgio è 2-1 grazie a Barella e Insigne

Un’altra prova d’orgoglio per l’Italia, un’altra serata da incorniciare per i ragazzi di Mancini che battono il Belgio facendo squadra con gol di Barella e Insigne. Lukaku e compagni provano a rimettere in carreggiata il match, ma la difesa Azzurra non rischia poi quanto immaginato alla vigilia del match. Il Belgio infatti segna solo su rigore, sul calare del primo tempo.

Dopo un recupero infinito, l’Italia esulta e procede nel suo sorprendente percorso verso la finale di Wembley, un percorso che il prossimo 6 luglio la vedrà di fronte alla Spagna, forse l’avversario più ostico tra quelli rimasti in gara ad Euro 2020: questa Italia, però, tutti i mezzi per mettere in seria difficoltà Morata e compagni. 

Donnarumma para, Barella e Insigne segnano. Poi Lukaku su rigore

L’Italia si presenta all’esame Belgio con Chiellini che torna davanti a Donnarumma dopo il turno di riposo, per cercare di contrastare Lukaku, De Bruyne, Thorgan Hazard e compagni. Novità in avanti, perché ad accompagnare Immobile ed Insigne c’è Chiesa, che rileva il Berardi leggermente appannato visto contro l’Austria negli Ottavi di finale. 

La prima vera occasione della partita per gli Azzurri è già sinonimo di gol: dopo alcuni primi minuti condizionati da qualche errore figlio della tensione, su calcio di punizione di Insigne Bonucci spinge in porta al 13esimo dopo una serie di tocchi. Il gol viene però annullato per fuorigioco netto del difensore juventino. Il Belgio risponde al 15esimo con un tiro da fuori di Tielemans, deviato da Verratti in angolo. I belgi si fanno sentire al 21esimo con De Bruyne, che conduce palla minacciosamente verso l’area azzurra: il centrocampista del Manchester City calcia benissimo verso la porta, ma Donnarumma respinge bene in corner. Di nuovo minaccioso il Belgio al 26esimo, che si difende bene e riparte veloce in contropiede: Lukaku si avvia verso l’area di Donnarumma e dal lato destro tira sul palo opposto ma Donnarumma si fa trovare pronto: l’Italia non sta però a guardare, e con Chiesa due volte mette in apprensione la difesa avversaria. 

Sono proprio gli Azzurri a riportarsi in vantaggio al 30esimo: dopo che Immobile controlla in area e cade dopo un contatto, Verratti recupera palla dopo un controllo incerto dei belgi: il centrocampista del PSG trova Barella in area che da buona posizione brucia Courtois. L’Italia va immediatamente vicina al raddoppio con Chiesa, che da buona posizione fuori dall’aria calcia verso la porta, con la palla che però finisce fuori alla sinistra di Courtois, Il 2-0 però non si fa aspettare molto: Insigne si invola e al 43esimo prova, come successo tante volte in questo Euro 2020, il classico tiro a giro che questa volta parte bene. I belgi possono solo raccogliere il pallone in fondo alla rete, per un raddoppio meritatissimo per una buona Italia. 

Non passa neanche un minuto e Di Lorenzo tocca Doku in area di rigore: è massima punizione per il Belgio, confermata anche dopo un check del VAR. Lukaku spiazza Donnarumma e il primo tempo si chiude sul 2-1.

L’Italia tiene botta ma perde Spinazzola

L’Italia riprende un secondo tempo apertissimo di nuovo in avanti: Chiesa al 46esimo preoccupa Courtois con la palla finisce fuori. Il Belgio fatica a manovrare e impensierire gli Azzurri, che invece giocano di qualità mentre gli avversari che stanno bassi, in attesa. Doku, giovane 2002 ala offensiva, prova a impensierire gli Azzurri al 55esimo mettendola in mezzo per Lukaku: Donnarumma però la blocca con sicurezza.  Episodio dubbio in area belga al 56esimo, con Jorginho toccato in area da De Bruyne: l’arbitro lascia correre. È il 60esimo quando l’Italia rischia grosso su contropiede condotto proprio da Doku, che serve De Bruyne dentro l’area: la stella belga serve subito Lukaku sul palo opposto che a porta vuota potrebbe insaccare facile, ma Spinazzola si mette sulla traiettoria del pallone e salva gli Azzurri. 

L’Italia va vicino al 3-1 con un bel suggerimento di Insigne in area per di Spinazzola, che calcia bene dopo un inserimento che sorprende la difesa belga. La palla però va sul fondo. Insigne prova di nuovo il tiro a giro al 68esimo, con Courtois che lo aspetta, respinge ma non la tiene: passa un minuto, palla gol per il Belgio con un traversone di Chadli, su cui non toccano bene gli attaccanti belgi. Al 76esimo brutta notizia per l’Italia: si fa male Spinazzola rincorrendo un pallone perso da Hazard. Al suo posto entra Emerson Palmieri, con il giocatore che ha più sorpreso in questo Europeo costretto a lasciare il campo in barella, in lacrime. L’Italia cala un po’ sul finale, prestando il fianco agli attacchi del Belgio. Doku si accentra palla al piede e calcia d’istinto, con il pallone che parte bene ma finisce sopra la traversa. Arriva il 90esimo e De Bruyne prova a calciare una punizione dalla trequarti verso l’area Azzurra, ma Berardi respinge avvicinandosi troppo al calciatore del Manchester City, prendendosi il giallo dell’arbitro. Punizione battuta di nuovo, con Witsel che stende Donnarumma in area e lo sloveno Vinčić che concede la punizione per gli Azzurri.


Hai già messo mi piace a TheGiornale?


I cinque di recupero scorrono senza grandi minacce. I ragazzi di Mancini volano in semifinale a Londra, dove incontreranno la Spagna, un’altra corazzata di Euro 2020. I ragazzi di Mancini dimostrano ancora una volta grande carattere e spirito di squadra, componenti utili per arrivare fino in fondo a questa competizione giocando una partita d’orgoglio, sfrontata e compatta.

Commenta questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This