Dove mangiare tapas a Torino: i 4 posti da provare

Non so a voi, ma con i primi caldi e i primi tramonti tardivi, scatta in me un’ insaziabile voglia di aperitivo. Chi mi conosce e segue, sa che mi piace scovare angolini della città degni di una visita. Oggi parliamo di angolini dove mangiare tapas a Torino.

dove mangiare tapas a torino

Partiamo prima di tutto dalle basi: che cosa sono le tapas? Perché vi vedo: “Oddio le tapas sono piccole e striminzite, e se dopo ho ancora fame?“. Siamo amici o no? Pensereste mai che Margherita vi suggerisca luoghi da cui uscire affamati?


Tornando a parlare di cose serie: In realtà le tapas sono nate (nei Paesi Baschi) per essere antipasti o aperitivi, piccoli piattini sfiziosi, con all’interno un tripudio di delizie gastronomiche salate e a volte anche dolci.

1. Dove mangiare tapas a Torino? Da Casa Goffi.

La prima volta che ho sentito parlare di Casa Goffi mio padre, sbalordito, mi disse che in questo luogo c’era una piccola osteria, con una vecchietta cordiale e carina e che con mille lire ne uscivi saziato a dovere. Oggi, quel luogo di memoria, è diventato uno dei posti cool di Torino.

Un vero piacere all’aperto, immerso nel verde sulle sponde del Po Michelotti, con sedie colorate e lucine magiche. Qui le tapas prendono un nome più nostrano trasformandosi in chicchetti e “cicinin”, la proposta dello chef Lorenzo Careggio è piena di cose sfiziose. Che cosa mi chiederete voi, da panini a pizze gourmet, tutte condite dalla tradizione piemontese quindi acciughe al verde, salsa tonnata, salsiccia di Bra …

L’indirizzo eccolo qui. Mi ringrazierete dopo.


Hai già messo mi piace a TheGiornale?


2. Rivendita Affini

In Piazza della Repubblica aka Porta Palazzo si nasconde una chicca proprio dove mangiare tapas a Torino. Sto parlando di Rivendita Affini, effetto collaterale della riqualificazione, almeno gastronomica, di un quartiere di Torino pieno di potenziale.

Se bazzichi a Torino conosci, per forza, Affini, un luogo (chiamarlo bar sembra riduttivo) concentrato sulla mixology e con l’obiettivo di fare da apripista alla rivisitazione in chiave moderna del tipico bar all’italiana.

Le tapas qui sono etnicheggianti, d’altronde i rifornimenti arrivano dal mercato di Porta Palazzo che non conosce confini. I cocktail, invece, sono tutti locali e se qualcuno avesse intenzione di sfuggire dalla regione, c’è il presidio Slow Food che garantisce.

Probabilmente ne avevo già parlato in qualche articolo, ma quando un posto è buono non si può fare a meno di tornarci. la proposta food verte su la quasi totalità del crudo, si possono trovare piatti scottati, ma pur sempre freschi.

3. Nuove aperture in città che promettono scintille

Ha aperto un nuovo locale in città . Sto parlando di Civico1, il perché del nome? Ve lo spiego subito: Via Virgilio Giovanni ha un solo civico ed è proprio l’uno. I proprietari del locale arrivano da una storia di successo, a Rivoli, ora hanno voglia di innovazione e hanno deciso di proporre la nostrana pizza al tegamino gourmet e tapas buone e interessanti, parola di lupetto, le ho assaggiate.

La nota nteressante per cui vale la pena fare un salto? La sezone cocktail ha una mente e un braccio tutto al femminile. Branka colei che crea i cocktail ha vinto svariati premi e porta avanti la sua filosofia regalando alle sue creatue nomi di donne, protagoniste di fil e libri, ma anche dee e donne realmente vissute.

Se dovessi consigliarvi un luogo dove mangiare tapas a Torino, questo sarebbe tra le mie prime scelte. La proposta food regala tapas di pesce, oltre a piatti tradizionali he stringono l’occhio alla modernità.

civico uno torino

Sai già dove fare colazione domani a Torino?


4. Smoking bar

Ai piedi della collina, proprio di fronte all’ippopotamo blu di Armando Testa, si può scovare questo locale che profuma di sigari e scotch. Sto parlando dello Smoking Bar, diventato in poco tempo tappa fissa per tutti gli amanti della buona cucina e del buon bere.

Il locale riserva proposte di tapas, a Torino, inusuali e davvero sfiziose come la caprese di mango e treccia pugliese , croccanti polpette di polpo, carciofini sott’olio con acciughe siciliane e salsa al prezzemolo o la panissa fritta con acciughe del cantabrico e burro di montagna.

Lo chef di riserva di scovare materie prima d’eccellenza , tute accompagnate da vini biodinamici, ma soprattutto locali. Le prime parole che mi vengono alla mente per descrivere la perla nascosta dove mangiare tapas a Torino sono: il lusso della semplicità, assolutamente da provare.

Insomma, che il bel tempo ci accompagni e se non lo fa un buon bicchiere di vino accompagnato da tapas gustose e per niente noiose, saranno la giusta consolazione per questa estate che tarda ad arrivare.

Commenta questo post

Margherita Tolosa

Sto frequentando Comunicazione, ICT e media a Torino.Cacciatrice di cose belle, appassionata di shopping e pioniere della parte stravagante. Se vuoi vedere le mie foto cercami su Instagram come: ceunfottutoutenteconquestonome

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This