Cartoni animati Disney anni 2000: i più amati di sempre

Sono cresciuta guardando videocassette di cartoni animati, perdendomi in quelle storie che mi hanno raccontato di un mondo fantastico. Tra tutte però, le mie preferite in assoluto e che custodisco gelosamente ancora a casa dei miei genitori, sono quelle firmate Disney. Crescendo ho continuato ad appassionarmi a quei racconti ed oggi, voglio raccontarvi quali cartoni animati Disney degli anni 2000 ho amato di più durante il mio periodo adolescenziale/adulto.

Cartoni animati Disney anni 2000

Quali sono i miei cartoni animati Disney degli anni 2000 preferiti?

In questo nuovo millennio sono pochi i cartoni animati firmati Disney che ho visto e che ho apprezzato; tra questi posso dire che alcuni sono stati una vera e propria scoperta e che ogni tanto, mi ritrovo a riguardarli con la stessa emozione provata la prima volta.
Premessa: in questo elenco non troverete i film della Pixar, ma solo ed esclusivamente i cartoni animati prodotti dalla Walt Disney Animation Studios.

  • Lilo & Stitch (2002)

Andando in ordine cronologico di data di uscita, Lilo & Stitch è stato uno dei cartoni animati Disney anni 2000 che più mi ha commossa, lasciandomi dentro emozioni uniche. Una storia originale, di una famiglia diversa dal solito, composta da due sorelle, di cui Lilo, la minore, che è alla ricerca di un amicizia con cui possa trascorrere le sue giornate di gioco, ritrovandola in un personaggio insolito e particolare: Stitch.

“Ohana” significa famiglia e famiglia vuol dire che nessuno viene abbandonato o dimenticato.

  • Ralph Spaccatutto (2012)

Faccio un salto di 10 anni, all’anno 2012, quando è uscito uno dei cartoni animati Disney che più mi ha divertita: Ralph Spaccattutto. Un’avventura con la A maiuscola, con protagonisti due personaggi molto particolari: Ralph, il cattivo di uno videogioco, stufo di questo suo ruolo e di Vanellope, un glitch di Sugar Rush, che desidera ardentemente poter partecipare alla gara dei kart.

Una storia di un’amicizia vera, tra due personaggi totalmente opposti, che cercano entrambi di trovare il modo di potersi riscattare nella vita.

“Io non sono un cattivo, e questo è bello. Non sarò mai buono, e non è brutto. Non vorrei essere nessun altro a parte me.”


Cartoni animati Disney anni 90


  • Frozen – Il regno di ghiaccio (2013)

Impossibile non citare in questo elenco di cartoni animati Disney degli anni 2000 il più popolare in assoluto, quello che è riuscito a superare Toy Story 3 come film d’animazione col maggior incasso della storia (questo record verrà surclassato dalla parte 2 del cartone in questione): Frozen.

Elsa, la principessa del regno di Arendelle; Anna, la sorella minore con un carattere particolarmente selvaggio; Olaf, il pupazzo di neve con un cuore grande; ed infine Kristoff, un venditore di ghiaccio cresciuto con i troll e la sua amica renna. Una storia che ci trasporta in un luogo magico, pieno di avventura e suspense.

“Solo un atto di vero amore può sciogliere un cuore di ghiaccio.”

Ecco altri cartoni animati della Disney

  • Zootropolis (2016)

Non chiedetemi il motivo, ma ho adorato questo film d’animazione ed è l’unico, tra quelli nati nel secondo millennio, che ho rivisto almeno una decina di volte, senza essermi ancora stufata. Zootropolis si è aggiudicato, oltre alla mia devozione, anche il premio Oscar come miglior film d’animazione nel 2017.

Judy, la coniglietta coraggiosa, che sogna di poter diventare una poliziotta di Zootropolis e Nick, la volpe truffatrice, che aiuterà la piccola Judy a risolvere un caso complesso che ha colpito la città, dando vita così ad un’amicizia davvero speciale.

“La vita non è un cartone animato in cui canti una canzoncina e i tuoi futili sogni per magia diventano realtà.”


Cosa leggevamo negli anni 90 da piccoli?


  • Oceania (2016)

Nello stesso anno di Zootropolis, è uscito un altro grande lungometraggio d’animazione firmato Disney: Oceania. Siamo stati catapultati nel paese delle meraviglie, la Polinesia, il sogno di tutti i viaggiatori. Miti e leggende vengono proposte in questa avventura con protagonista Vaiana, la giovane ragazza unita da un legame particolarmente speciale con l’oceano.

“L’Oceano ha scelto te!”

I sequel dei cartoni animati Disney degli anni 2000

Per concludere questo elenco dei miei cartoni animati Disney anni 2000 preferiti, non potevano mancare i due sequel che ho atteso con molta impazienza, rimanendone poi delusa e soddisfatta. Non sempre, quando un lungometraggio viene apprezzato dal mondo intero, necessita di un sequel per continuare ad essere seguito ed amato. Sarò forse l’unica persona al mondo a pensarlo, ma il più famoso tra questi due sequel, per me, è stato una vera e propria delusione.

  • Ralph spacca Internet (2018)

Inizio con questo sequel, andando sempre in ordine cronologico di un’uscita nei cinema, e ammetto che ho continuato, anche in questa seconda parte, ad essere appassionata di questi due personaggi alle prese, questa volta, con il complesso mondo di internet.

La meraviglia di questo lungometraggio Disney è vedere il glitch Vanellope in mezzo a tutte le principesse Disney, ripercorrendo tutte le grandi storie raccontate in questo mondo magico.

“Questo Signor Google dev’essere importante, se gli hanno dedicato un palazzo intero!” 

  • Frozen II – Il segreto di Arendelle (2019)

Il sequel di Fronzen è il film d’animazione ad aver incassato di più nella storia del cinema, ma non per questo da me apprezzato, anzi. Sono rimasta particolarmente amareggiata e annoiata durante la visione di questo cartone di cui nutrivo grandi aspettative. Come dicevo, penso di essere una delle poche a non averlo apprezzato, visto il grande successo ottenuto, ma per me il primo Frozen, rimarrà sempre uno dei migliori.

“Della paura non ci si può fidare”

Quali sono stati i vostri cartoni animati Disney anni 2000 preferiti?

Questi sono i miei cartoni animati del cuore degli anni 2000 firmati esclusivamente da Disney, non ho inserito quelli firmati anche da Pixar. Io sono cresciuta negli anni 90, quando i lungometraggi Disney hanno scritto una pagina importante della storia del cinema, introducendo delle storie, diventate poi dei veri e propri classici.


Hai già messo mi piace a TheGiornale?


Per questo motivo, in età adolescenziale/adulta, ho fatto difficoltà ad apprezzare totalmente queste nuove storie, ritrovandomi a confrontarle con quelle del passato. Però la Disney è sempre la Disney, ed ogni suo film d’animazione è per me una gioia, un modo per evadere dalla vita di tutti i giorni, capace di trasportarmi in quel mondo magico, dove castelli, principesse e animali, mi trasmettono serenità.

Buona Visione

Commenta questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pin It on Pinterest

Shares
Share This