I film girati a Torino da vedere assolutamente

Torino è sede del museo internazionale del cinema alla Mole Antonelliana e ha da sempre ispirato artisti e registi con il suo fascino diventando così scenario di molte pellicole. I film girati a Torino vantano collaborazioni celebri e cult del grande schermo, ma anche qualche titolo che ci sorprenderà.

È sempre bello guardarli e riconoscere gli angoli della nostra città o girare per le vie del centro ed essere catapultati in quel film che tanto ci è piaciuto.

i film girati a Torino

Quali sono i film girati a Torino?

Torino si è prestata innumerevoli volte come set cinematografico, ecco i film girati a Torino che meritano assolutamente di essere visti.

• Profondo Rosso

i film girati a Torino

1975, uno dei film più famosi di Dario Argento che gli conferisce fama internazionale. Complici le musiche inconfondibili è ancora oggi un cult del cinema horror. Un pianista indaga sull’omicidio della sua vicina di casa, evocando paure inconsce e dubbi allo spettatore per l’intera durata del film. Iconica la scena in piazza CNL dove si vede la maestosa statua del fiume Po.


Leggi anche: i parchi più belli di Torino


Argento ha girato ben 7 film ambientati a Torino, affascinato dal lato magico ed esoterico della città. In occasione del suo 80esimo compleanno e dei 30 anni di carriera a Febbraio 2021 si terrà una mostra interamente dedicata al maestro del brivido italiano proprio alla Mole.

• Il Divo

2008, Paolo Sorrentino dirige un Toni Servillo che interpreta magistralmente l’enigmatico senatore a vita Giulio Andreotti dei primi anni 90 fino al processo che lo vede accusato di associazione mafiosa. Grazie ad un trucco fenomenale viene rappresentata la “faccia di cera” del presidente, senza risultare una caricatura ma esaltando il lato indubbiamente grottesco e gelido di uno dei personaggi chiave della corruzione del nostro bel paese. Il regista gira alcune scene tra via Carlo Alberto, la Casa Circondariale, ponte Rossini e Palazzo Saluzzo Paesana; chi conosce Torino e il suo stile liberty se ne accorgerà subito. Il film si è aggiudicato il Premio della Giuria al Festival di Cannes 2008 e 7 David di Donatello.

• Santa Maradona

i fil girati a Torino

2001, Marco Ponti racconta le insicurezze dei 30enni all’inizio del nuovo secolo con il fascino appena lanciato sul grande schermo di Stefano Accorsi affiancato dal brillante e irriverente Libero de Rienzo. Fresco, dinamico e a tratti surreale, riesce a descrivere una generazione in crisi strappandoci un cinico sorriso. Espliciti riferimenti visivi a Trainspotting e interamente girato a Torino con colonna sonora dei Motel Connection. Vince 2 David di Donatello come miglior regista esordiente e miglior attore non protagonista.

• Mio fratello è figlio unico

2007, Daniele Lucchetti dirige il racconto dei fratelli Accio (Elio Germano) e Manrico (Riccardo Scamarcio) in perenne contrasto a causa delle loro idee politiche diametralmente opposte nell’ Italia degli anni 60 e 70. Nonostante le tematiche forti il film non è di stampo prettamete storico o politico ma risulta puramente empatico, vissuto attraverso gli occhi e le idee di due fratelli che si amano talmente tanto da odiarsi. Il titolo del film prende il nome dall’omonima canzone di Rino Gaetano. Girato tra la provincia di Foggia e Torino vince 5 David di Donatello e il Nastro d’Argento.

• La solitudine dei numeri primi

2010, nell’adattamento del best seller di Paolo Giordano il regista Saverio Costanzo rappresenta in chiave cinematografica la storia di Alice e Mattia. Accomunati da un’infanzia travagliata sono entrambi profondamente segnati dagli eventi del passato. Due solitudini che s’intrecciano, tormentati e incomprensibili, entrambi numeri primi, divisibili solo per uno e per se stessi. Un film psicologico a tinte noir in cui non dominino i dialoghi ma bensì l’aspetto fotografico e sonoro, fortemente discusso dagli amanti del romanzo ma comunque un’opera coraggiosa e di forte impatto visivo, che trasforma un melodramma in un horror dei sentimenti.

I film girati a Torino, gli esteri.

• Hannah e le sue sorelle

1986, uno dei migliori film di Woody Allen. Girato a New York, ma le scene dell’opera Manon Lescaut di Giacomo Puccini sono state filmate al Teatro Regio di Torino.

• Guerra e Pace

1956, diretto da King Vidor è ispirato al capolavoro dello scrittore russo Lev Tolstoj. Con Audrey Hepburn ed Henry Fonda, fu girato in gran parte a Torino tra il Castello del Valentino e la Palazzina di Caccia di Stupinigi. Le scene di battaglia furono ambientate tra Casale Monferrato e Valenza.

• The King’s Man – Le Origini

2021, terzo capitolo della saga diretta dal regista, sceneggiatore e produttore inglese Matthew Vaughn. Si notano anche nel trailer le scene girate nel 2019 alla Reggia di Venaria, altre alla Residenza di Racconigi, a Stupinigi e i Murazzi del Valentino.

i film girati a Torino

Hai messo mi piace a TheGiornale?


I film girati a Torino, inconfondibile scenario.

Adesso dovete solo scegliere da dove iniziare per ammirare il suggestivo capoluogo piemontese come scenario delle storie raccontate per il grande schermo.

Commenta questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This