TOward 2030: 17+1 opere d’arte per la sostenibilità

Lavazza e la città di Torino sono portavoce del progetto TOward 2030. What are you doing? 17+1 opere d’arte che hanno colorato il capoluogo piemontese.

Arte per la sostenibilità: il progetto TOward 2030

Con TOward 2030 il Comune di Torino, Lavazza e Asvis (Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile) hanno dato il via a un ambizioso progetto artistico, durato due anni, che ha trasformato Torino in un meraviglioso museo a cielo aperto. L’obiettivo, come spiega Lavazza, è quello di promuovere e divulgare i 17 +1 Sustainable Development Goals individuati dalle Nazioni Unite attraverso il linguaggio universale della street art. Questi giganteschi e splendidi murales, infatti, hanno il compito di catturare l’occhio del passante e invitarlo non solo a guardare, ma a vedere, riflettere e agire.


Potrebbe interessarti anche: 5 bed and breakfast nelle Langhe


Il nome del progetto “TOward 2030. What are you doing?” (Cosa stai facendo?) è, difatti, provocatorio: ognuno di noi può fare qualcosa per salvaguardare il pianeta.

Goal 12. Consumo e produzione responsabili. Via Mantova 29

17+1 opere d’arte e i corrispettivi obiettivi

Perché “17+1 opere d’arte”? Gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibili individuati dalle Nazioni Uniti sono 17, a questi Lavazza ne ha aggiunto 1, il goal 0, che mira a promuovere e diffondere l’idea di coinvolgimento di ognuno nel raggiungere gli altri 17 obiettivi.

#TOward2030 #Goal0 #TheGiornale
Goal 0. Diffondere il messaggio. Via Tarino, 14

Come spiega l’artista che lo ha realizzato, Ernest Zacharevic, l’obiettivo di questo murales è quello di trasmettere consapevolezza: le nuove generazioni sono sempre più attive, tutto ciò che fanno ha ormai un impatto globale, tutti, quindi, siamo responsabili del benessere di ognuno.


Leggi anche: 5 librerie indipendenti a Torino che devi assolutamente visitare


Gli altri murales, distribuiti tra la periferia e il centro città, toccano argomenti estremamente importanti: lotta alla povertà e alla fame, impegno per la produzione di energia pulita, salvaguardia dell’ambiente, istruzione garantita per tutti, uguaglianza di genere, salute e benessere di ogni persona, consumo responsabile.

Accanto a ognuna delle 17+1 opere d’arte c’è una spiegazione che aiuta nella lettura e nell’interpretazione dell’opera. Inoltre, avendo a portata di mano il cellulare, c’è la possibilità di inquadrare un QRcode che sposta l’esperienza sul digitale: info aggiuntive e, soprattutto, il video che mostra la realizzazione di ogni opera.

Ecco dove trovare le opere di Street art

  • Goal Zero – via Luigi Tarino 14 – Scultura Bronzea, Storia e Tradizione
  • Goal 1 – Lungo Po Antonelli 115 – No Poverty
  • Goal 2 – Via Egidi/Piazza Cesare Augusto 7 – Truly Urban Artists
  • Goal 3 – Via Berthollet 6 – Come le più belle cose
  • Goal 4 – Viale Ottavio Mai/ Lungo Dora Siena – 4Education: The Perfect Circle
  • Goal 5 – Corso Belgio 79 – La Città delle Dame
  • Goal 6 – Viale Virgilio/Orto Botanico – Lau Hala
  • Goal 7 – Corso Moncalieri 47 – Promise
  • Goal 8 – Via Giulia di Barolo 3 – Solitary Walker
  • Goal 9 – Via Nizza 199 – Progressive technology in your hands
  • Goal 10 – Via Plana 10 – Amylum, Triticum &Oryza Sativa
  • Goal 11 – Lungo Dora Siena 58 – Cernunnos
  • Goal 12 – Via Mantova 29 – Fade
  • Goal 13 – Via Parma 24 – The ode of collapse
  • Goal 14 – Corso Margherita 140/ Via Cardinale Cagliero 1 – The Rubbish Whale
  • Goal 15 – Corso Palermo 40 – La Natura è un insieme vivente
  • Goal 16 – Corso Moncalieri 61 – Swimming Towards a New Existence
  • Goal 17 – Corso Giulio Cesare 20 – Intrecci

Hai già messo mi piace a TheGiornale?


Goal 4. Istruzione di qualità. Viale Ottavio Mai/Lungo Dora Siena

Commenta questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *