Come vestirsi comodi (e con stile) in casa?

Parlare di dress code forse è troppo, ma avere stile è necessario anche quando siamo tra le nostre quattro mura. Oggi parleremo di come vestirsi comodi in casa, senza dimenticare il nostro animo fashion.

Se sei come Carrie Bradshaw e anche tu guadagni i tuoi soldi comodamente seduta alla tua scrivania, fai come lei, e non perdere per nessuno motivo al mondo la voglia di uscire dal pigiama. Si si quello in pile che dovresti mettere solo a natale, è il tuo preferito e ti sembra di essere avvolta in un caldo abbraccio, ma che penserebbe di te il corriere di Amazon che suona alla porta?

carrie bradshaw outfit

Hai già messo mi piace a TheGiornale?


Allora ecco qualche tips per riprodurre la  forma mentis che si assume sul posto di lavoro. E la forma corporis? Meglio dare priorità al comfort o alla professionalità?

Per vestirsi comodi non è necessario essere iper formali con camicia e tailleur, ma tiriamoci fuori dalla comfort zone e focalizziamoci, spostandoci dall’abbigliamento da casa a quello da ufficio.

1. Cozy chic per vestirsi comodi in casa

Questa tendenza della cozyness, sta spopolando da qualche tempo su Instagram. In che cosa consiste? In tutto ciò che è morbido, avvolgente e comodo. Attenzione, però comodità non è uguale a tuta; va bene ci sono tute e tute quindi in questo frangente scegliamone di chic.

Scegli allora capi in tessuti morbidi e avvolgenti, che ci facciano sentire protette, comode e al sicuro: un dolcevita in lana, una tuta in cachemire, un completo in maglia a costine. I colori, anche, per vestirsi comodi in casa, sono sempre quelli: beige, panna, avorio, cammello o caramello e via dicendo con i toni nature.

2. Pigiama: sì o no?

Lavorare da remoto restando in pigiama può farci sentire a nostro agio, è vero, ma è necessario mantenere la soglia di attenzione. La moda da qualche stagione ha tirato fuori tanto completi pijamas. Il capo su cui puntare? A righe, maschile, in un tessuto confortevole. Ma ricordati che, per quanto possa essere elegante, resta pur sempre un pigiama: un look consigliabile solo a chi è abituato allo smart working e non deve interagire, neanche a distanza (pericolo di pisolino: massimo).


Usi Telegram? Unisciti a TheGiornale


3. Il blazer salva call

Mentre sei tranquilla a battere sui tasti, arriva, si proprio lei, la temuta call di lavoro e allora che fare? Semplice buttati addosso un balzer, di quelli over che ti avevo già consigliato, e sotto stai sempre pronta con una maglietta basic. Qui opta per il nero o per il grigio, è sempre molto professional.

4. Maxi cardigan salva vita

Si, è arrivato aprile, però si sa a star fermi davanti al pc viene freddo, e allora come vestirsi comodi in casa, senza patire il freddo? Con il maxi cardigan salva vita. Abbiamo parlato poco più su del concetto di cozy e questo cade a pennello. Non considerarlo una coperta di Linus, ma vedilo più come un aiutante. Alla fine lavorare a casa, se non si è abituati, può far sentire insicuri e il nostro alleato cardigan ci farà da scudo contro ogni dubbio.

il diario di bridget jones

5. Vestirsi comodi a casa e le ciabatte?

Niente, ma proprio niente può essere più avvilente e mesto di un paio di ciabatte logore e malmesse. Piuttosto, non c’è paragone: meglio un bel paio di calze magari tricottate a mano. O, ancora, comode sneaker, ma nuove di zecca così la suola sarà linda per accarezzare il vostro pavimento.

Siete delle freddolose nate? E se quegli UGG che hai lasciato sul fondo dell’armadio ti venissero in soccorso? Alla fine dei conti sono ciabatte travestite da scarpe, ma che rimanga un segreto tra di noi.


Leggi anche: i consigli su come ordinare l’armadio col cambio di stagione

6. The last but not the least

Cambia la biancheria, lo sappiamo che la pigrizia quando si è tra le quattro mura di casa prende il sopravvento, ma per vestirsi comodi in casa serve anche questo.

Hai presente quella sensazione di pulito e fresco quando la combo doccia + lenzuola pulite + pigiama pulito avviene? Perché non ricreare quella sensazione tutti i giorni? Il profumo dell’ammorbidente ti farà sentire ancora una femmina e non un topo d’appartamento.

Poi certo, se siete pysco ma non troppo, mettetevi i gioielli, truccatevi e finite l’opera con due gocce di profumo (va bene anche se non Chanel n°5)

Insomma le regole principali per vestirsi comodi in casa sono:

Non perdere mai la propria anima fashion, anche se il pigiama urla.
I colori vanno di moda anche dentro le mura di casa tua, non importa se non ti vede nessuno.
Cozy, ma non troppo. Una goccia di profumo e una passata di mascara risolveranno molte cose.

Commenta questo post

Autore dell'articolo: Margherita Tolosa

Sto frequentando Comunicazione, ICT e media a Torino.Cacciatrice di cose belle, appassionata di shopping e pioniere della parte stravagante. Se vuoi vedere le mie foto cercami su Instagram come: ceunfottutoutenteconquestonome

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *