LA BUONANOTTE di Rab – Sakura

Sakura

Il Sakura fiorisce e sfiorisce in pochi giorni. Lo sapevi?

Rappresenta la bellezza e la fragilità della vita, raffigurata nella tradizione giapponese con il fiore di ciliegio.

Uno spettacolo da vedere, uno di quelli che puoi stare a guardare e non devi permetterti di cogliere.

Fragile come un sorriso, insegna a goderne del momento. Nella cultura di provenienza è questo che simboleggia. Perché il calore che emana è destinato a spegnersi in breve tempo.

Allora devi ritenerti fortuna, se vedi un Sakura sbocciare, se puoi starlo a guardare il tempo necessario per notarlo appassire.

Una bellezza infinita la sua, capace di durare il momento esatto per restarti dentro e non sparire mai più, dalla tua memoria.

L’amore a volte assomiglia ad un Sakura.

Tremendamente bello, delicato e fragile.

Dovremmo augurarci questo, d’essere il Sakura di qualche d’uno che sappia poi cogliere il meglio di noi. Accudirci e saper stare lontano quando è il momento di vederci sbocciare.

Incantarsi, ad occhi aperti, cogliendo il nostro meglio.

I giapponesi guardano con questo fiore poi, con tristezza. Ci insegnano che può essere bello quel dolore, ci crederesti?

Perché il significato che danno a questo appassire così velocemente è la rinascita.
La capacità di ripresentarsi sempre più bello, ogni primavera.

Allora prometti che trasformerai il mio cuore in un Sakura. Che lo tratterai come si fa con le cose destinate a subire l’evoluzione di un tempo feroce. Fammi rinascere, quando la primavera scalderà le nostre labbra, e si presterà a vederci fiorire.

E se tutto questo non dovesse accadere, non temere.

Sarà stato un fiore bellissimo, durato di tempo di un sorriso stupito.

Fiore preferito.

Cuore fiorito.


Hai voglia di andare a dormire con una nuova buona notte? Segui TheGiornale


LA BUONA NOTTE di Rab - TheGiornale.it - sakura

Potrebbe interessarti anche: Poeticamente scorretto di Rab


Commenta questo post

Autore dell'articolo: Rab

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *