LA BUONA NOTTE di Rab – Numero quattro

Numero quattro

 

Ci sono poche regole, come ti dicevo, per potersi dilettare in questa pratica, l’amore. 

Non sempre sono chiare, non sempre sono così delineate o precise. L’unica cosa certa in amore è una, ed una sola: 

L’insicurezza

 

Che te lo dico a fare? Sicuro è morto, ed il tuo cuore morirà appresso a lui, fisso a cercare un caposaldo, un qualcosa che possa essere certo. 

In amore, l’unica cosa sicura è che prima o poi, c’innamoriamo tutti. Non si sa bene di cosa, non si sa bene perché, ma è così. L’amore è un bisogno troppo grande per potervi rinunciare, ce l’abbiamo dentro, installato come un virus. 

Allora spesso amiamo, senza chiederci come andrà a finire, privi di ogni ragione e punto fermo. Siamo sportivi, in tal senso. 

Per questo l’amore non può fare a meno che farci paura, destare preoccupazioni ed insidiare timori dentro noi. Nulla è certo quando ci sta di mezzo il cuore. Nulla è più fragile di un sorriso dopo che si è detto ti amo. Come labbra screpolate che tentate dal freddo stanno per sanguinare, l’insicurezza che ci regala l’amore è tale e quale. Tagliente, tagliata, crudele. 

Perché anche con le labbra rotte non possiamo fare a meno di sorridere se qualcuno si mette a farci il solletico. Perché anche pieni d’insicurezze, certi sorrisi, non puoi fare a meno che amarli. 

La regola numero quattro, l’insicurezza che ci rende sicuri d’esserci innamorati. 

 

Leggi la regola numero tre sull’amore

 

LA BUONA NOTTE di Rab - TheGiornale.it

 


 

Hai voglia di andare a dormire con una nuova buona notte? Segui TheGiornale

 


 

Commenta questo post

Autore dell'articolo: Rab

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *