UNIPOP: L’Università Popolare a Torino

Con quest’anno sono 118, ben portati peraltro, gli anni di attività dell’Università Popolare a Torino, la più antica d’Italia, quale ente promotore e diffusore di cultura per tutta la cittadinanza.

 

Università Popolare a Torino - TheGiornale.it

 

Conoscete già l’Università Popolare a Torino?

Non è un segreto che Torino, da un decennio a questa parte, si stia trasformando velocemente e in maniera costante in una città universitaria: una vasta offerta formativa, nuove strutture all’avanguardia e campus moderni, si stanno rivelando strumenti in grado di attrarre interesse e matricole non solo dall’Italia ma anche da tutta Europa. Ma a Torino, oltre all’Università degli Studi e al Politecnico, c’è un altro ente di divulgazione culturale che ogni anno riscuote sempre più successo, e non è di certo facile farlo per ben 118 anni consecutivi.

 


 

Anche quest’anno Torino si illumina con Luci d’Artista 2018

 


 

Stiamo parlando dell’Università Popolare di Torino, anche conosciuta come “Unipop”, luogo dove fin dal 1900 (avete capito bene) è possibile frequentare corsi di vario tipo e natura, per accrescere il proprio bagaglio culturale e civile. La Fondazione Università Popolare è un ente senza scopo di lucro che si occupa di formazione permanente con una formula semplice: si paga una quota fissa al momento dell’iscrizione e si possono seguire tutti i corsi che si vogliono. Non ci sono limiti di età e non servono requisiti di titolo per iscriversi.

 

Mole Torino - TheGiornale.It

 

Cosa si puo studiare all’Unipop?

Forse sarà complesso frequentarne 120 (tanti sono quest’anno) ma è anche vero che le iscrizioni sono sempre aperte e le materie di assoluto interesse. Non solo; esistono infatti anche corsi a numero chiuso come la “Scuola di Teatro” e altri servizi a pagamento come il “First Certificate”. Ma cosa si può frequentare concretamente? C’è solo l’imbarazzo della scelta: corsi di giornalismo e narrazione, economia e diritto, corsi linguistici e di grafologia. Cercate qualcosa di caratteristico? Eccovi accontentati: corsi di scacchi, fotografia, jazz e perfino di galateo e bon ton. Ogni sera da lunedì a venerdì a Palazzo Campana in Via Carlo Alberto (ma ci sono anche lezioni al Collegio San Giuseppe in via San Francesco da Paola 23) a partire dalle 19:15 si può accedere, mostrando la propria tessera d’iscrizione, alle aule dello storico edificio e seguire le materie scelte.

 


 

Siete di Torino? Non perdetevi Cioccolatò 2018

 


 

Non è un’esagerazione questa: l’Unipop è davvero un luogo dove traspira la voglia di imparare e la volontà di elevarsi. Un luogo dove si sceglie di formarsi ed informarsi e dove si possono creare legami dal forte valore umano mentre si segue il proprio corso preferito. Ed è anche per questo che ogni anno viene scelta da migliaia e migliaia di torinesi. Spesso la parola eccellenza viene usata in modo non opportuno; ma non in questo caso: a partire dal corpo docente selezionato in modo scrupoloso per arrivare alle attività complementari proposte (eventi e concerti) durante tutto l’anno di studi, l’Unipop merita davvero l'”eccellenza”.

 

Torino Palazzo Carignano Piazza Carlo Alberto - TheGiornale.It

 

Volete poi conoscere il marchio distintivo dell’Unipop?

Non ci sono esami da sostenere. Esatto: niente esami, niente CFU, niente statini, niente ansie e niente code. Nulla di ciò. È richiesta solo la curiosità di conoscere e magari prendere appunti, per chi vuole mettere poi in pratica le nozioni apprese in aula. Iscriversi all’UNIPOP ed entrare in questa grande famiglia (è il caso di dirlo) è semplicissimo: basta recarsi negli orari indicati dalla segreteria negli uffici di via Principe Amedeo 12, dotarsi dei documenti richiesti e dopo aver saldato la propria quota, sarà possibile ritirare la tessera per l’accesso ai corsi. E voi, siete pronti a far parte di un pezzo storico della diffusione culturale torinese?

 


 

Hai già messo mi piace a TheGiornale?

 


 

Commenta questo post

Autore dell'articolo: Giulio Prosperi

Attore e autore, creativo e prolisso. Amo scrivere e immaginare, ho una laurea in Scienze Politiche (mai utilizzata fino ad ora) e una specializzazione in Marketing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *