LA BUONA NOTTE di Rab – Sapore di baci

Sapore di baci

C’è una soglia di sopportazione che le nostre labbra non dovrebbero mai tentare di sostenere. Si tratta di una sottile linea che porta a screpolarle, a farle diventare turgide e poco propense ad unirsi ad altre labbra. Stiamo parlando dei baci a vuoto, quelli sprecati o mai dati. 

Il bacio nella cultura romantica rappresenta la più grande forma di unione e intimità che l’essere umano si possa concedere. Un gesto così forte da risultare più prezioso del sesso, una forza talmente pura da dover essere condivisa solo con chi ha l’accesso alla nostra anima.

La scienza conia il bacio come una combinazione di germi così vasta da poter estinguere l’intera specie. Alcune ricerche hanno evidenziato che in questo scambio salivale vengono trasmessi circa 80 milioni di batteri, dunque sta a noi scegliere con cura di che bacio “ammalarci”.

Popolarmente si è soliti dire che i baci non si chiedono, si danno e basta. Come campione di baci a vuoto, andrebbe però eletto quel ragazzo che facendosi avanti con una collega si è beccato una denuncia per molestie, lei non ha gradito il gesto e il giudice ha condannato il suo coraggio. Forse in quel caso era meglio chiedere e prestare meno fiducia ai detti popolari.

Il bacio in sé è una necessità, sarà che sin da bambini affidiamo a questo gesto l’ingrato compito di raffigurare l’amore. Releghiamo lui ogni speranza di condivisione, riponendo nei primi baci il sogno di poter un giorno essere baciati per sempre dalla stessa persona.

Ce l’hanno insegnato i film, poi le canzoni ci hanno strillato nelle orecchie ed in fine i libri l’hanno inculcato nei nostri cuori.

Quando vi chiedete che sapore ha la vita, pensate al bacio più bello e difficile che vi sia mai stato dato. Quella è la risposta, quello il gusto che ha la vostra anima.

 

LA BUONA NOTTE di Rab - TheGiornale.it

 


 

Hai voglia di andare a dormire con una nuova buona notte? Segui TheGiornale.it

 


 

 

Commenta questo post

Autore dell'articolo: Rab

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *