Ri-Scoprendo la Palazzina di caccia di Stupinigi

Durante il fine settimana si sa, trovare qualcosa da fare sembra quasi un’impresa degna di un eroe, ma noi di Torino abbiamo tante alternative: ad esempio, perché non visitare la Palazzina di caccia di Stupinigi?

Nel torinese ci sono tantissime residenze reali da visitare ma è innegabile il fatto che, quella di Stupinigi, racchiuda un fascino particolare.

La Palazzina di caccia di Stupinigi fu fatta costruire su progetto di Filippo Juvarra nel 1729 e, fu terminata nel 1733.

 

Palazzina di caccia di Stupinigi - TheGiornale.it
Progetto della Palazzina.

Nata come “luogo di caccia” per la corte sabauda,divenne la residenza preferita per feste e matrimoni nel XVIII e nel XIX secolo; nell’ ‘800, ospita figure politiche importanti come Napoleone Bonaparte e, nel XX secolo, diventa la residenza della Regina Margherita.

 


Hai già messo mi piace a TheGiornale.it?


 

Dal 1919 la Palazzina di caccia di Stupinigi, diventa anche la sede del Museo dell’Arredamento.

Nel 2016, questa residenza sabauda ha sfiorato i 115.000 visitatori e, nel 1997 è stata proclamata patrimonio dell’umanita dall’ Unesco.

Palazzina di caccia di Stupinigi - TheGiornale.it

 

La Palazzina di caccia di Stupinigi è stata durante il mese di Dicembre, teatro dell’iniziativa “Il Natale è Reale”: le famiglie hanno potuto partecipare dal primo al dieci dicembre, ad un vero e proprio mondo della favole, con villaggio di elfi incluso.

Molte sono le iniziative culturali in cui la fantastica Palazzina è stata protagonista e, ancora molte altre verranno a seguire.

In questa fiabesca location inoltre, sono state girate scene di molti film come ad esempio “Elisa di Rivombrosa”,”Guerra e Pace”,”I banchieri di Dio”,”Prendimi l’anima” e, infine, è stata anche il set della versione televisiva di Cenerentola, diretta da Carlo Verdone.

Vi indichiamo di seguito li orari e i giorni di apertura della Palazzina di caccia di Stupinigi:

  • Dal martedì al venerdì, con orario 10.00-17.30 (ultimo ingresso alle ore 17.00)
  • Sabato, domenica e festivi, con orario 10.00-18.30 (ultimo ingresso alle ore 18.00).

 

Niente scuse dunque, ora non vi resta altro che visitarla.

 


Resta con noi se vuoi sempre rimanere informato sulle ultime novità di Torino!

 

 

 

 

 

 

 

Commenta questo post

Autore dell'articolo: Stefania Grieco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *