Come fare per riciclare pandoro e panettone

Ebbene sì, oggi posso ufficialmente dire che le feste sono finite. Niente più abbuffate, pranzi che iniziano alle 13 e finiscono la mattina dopo, niente più parenti che gironzolano per casa, niente più pandoro e panettone che escono dalle orecchie. Veramente io una mezza dozzina tra pandori e panettoni li ho ancora.

Bene. Se, come me non sapete cosa farne o semplicemente siete stufi di mangiarli “al naturale”, ecco scelte per voi alcune ricette per riciclare pandoro e panettone una volta per tutte.

Divertitevi!

  1. Panettone insolito e originale con i datteri

Ingredienti:

  • 200 gr panettone
  • 40 ml marsala
  • 2 cucchiai d’acqua
  • 2 tuorli
  • 200 gr mascarpone
  • 4 cucchiai di zucchero
  • datteri disidratati

Preparazione:

Prima di tutto cosa ci serve?

Una ciotola abbastanza grande, un cucchiaio di legno, un coppapasta, un bagnatorte (attrezzo per bagnare), delle cocottine.

Avete preso tutto? Bene. Possiamo partire. Iniziamo dalla cicciosa crema al mascarpone: mettete nella ciotola le uova e lo zucchero semolato. Montate il tutto fino ad ottenere una crema spumosa e quasi bianca. Forza con quel braccino!

Aggiungete finalmente e gradatamente il mascarpone mescolando (come tutti sanno) dal basso verso l’alto. Se volete aromatizzate con il marsala.

Prendete il vostro panettone e il coppapasta. Iniziate a fare le fette e disponetele sul fondo delle cocottine. Queste possono essere bagnate con il cocktail di marsala e acqua.

Fatto questo prendete la crema e versategliela sopra. Poi aggiungete i datteri a pezzetti (consiglio: prima di fare questo passaggio assicuratevi che ai vostri ospiti piacciano!)

Ripetete l’operazione fino a quando le cocottine saranno piene.

 

 

  1. Muffin di mele

Ingredienti:

  • 150 gr di pandoro
  • 100 gr di yogurt
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 40 gr di burro
  • 20 gr di zucchero
  • 2 mele
  • 1 uovo

muffin mele e pandoro

Preparazione:

Di nuovo. Cosa ci serve?

Due ciotole, un cucchiaio, i pirottini (meglio se in silicone).

Iniziamo. Prendete il pandoro e sbriciolatelo grossolanamente in una ciotola. Nell’altra ciotola unite prima le uova allo zucchero, e dopo il lievito e lo yogurt.

Mescolate bene il composto (mi raccomando attenti ai grumi) e versatelo nella ciotola con il pandoro.

Intanto portatevi avanti (le donne, si sa, non amano perdere tempo): accendete il forno a 180°.

Le mele: lavatele, sbucciatele, tagliatele a dadini piccoli e uniteli alla ciotola con il pandoro. Mescolate bene il tutto. Piccola accortezza: se l’impasto fosse troppo solido vi consiglio di aggiungere qualche cucchiaio di latte.

Versate l’impasto nei pirottini per i muffin. Metteteli in forno per una ventina di minuti.

 

 

  1. Sformato di panettone con crema chantilly

Ingredienti:

  • 1 arancia
  • 1 panettone da 1 kg
  • 1 bicchierino di rum
  • 300 ml di acqua
  • 100 ml di zucchero
  • 250 ml di panna da montare
  • 50 gr di zucchero a velo
  • 1 bacca di vaniglia
  • 100 gr di frutti rossi misti
  • zucchero a velo

    

Preparazione:

Cosa serve?

Molto tempo, una pentola, uno stampino per dolci, una ciotola (ben fredda), uno sbattitore, un setaccio, un bagnatorte.

Iniziamo da uno sciroppo leggero all’arancia per dare un tocco in più al panettone. Versate in una pentola l’acqua, il succo, la buccia dell’arancia, il bicchierino di rum e lo zucchero. Accendete il fuoco e lasciatelo sul fuoco fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto; abbassate quindi la fiamma e lasciate sul fuoco per alcuni minuti.

Intanto passiamo alla crema chantilly (una delle mie preferite).

Prima di preparare la crema accendete il forno, vi servirà successivamente: 180°.

Per preparare la crema chantilly come prima cosa assicuratevi che sia la panna sia la ciotola per la panna siano ben fredde (vi consiglio di tenere la ciotola in freezer per una ventina di minuti).

Fatto questo incidete una bacca di vaniglia, allargatela delicatamente con le mani e facendo scorrere la lama di un coltellino sul baccello prelevate circa 1/4 dei semini interni. Aggiungeteli poi alla panna.

Iniziate a montare la panna sempre con uno sbattitore dotato di fruste ben pulite, velocità medio-alta. Quando avrete raggiunto una consistenza semi-montata (non vi preoccupate se la panna non vi sembra del tutto montata) spegnete lo sbattitore e setacciate lo zucchero a velo direttamente sulla ciotola.

Azionate nuovamente lo sbattitore, questa volta a velocità moderata fino a quando non avrete finito di montare la panna. E voilà.

 

dolce fatto con pandoro e panettone

Prendete finalmente il panettone e tagliatelo a fettine orizzontali spesse circa 3-4 centimetri: lo spessore è importante perchè le fette rischiano di sfaldarsi.

Poi prendete lo stampino e ritagliate dei cerchi e fateli rosolare in forno per alcuni minuti fino a quando la loro superficie sarà diventata croccante. Prendete quindi i frutti rossi e fateli saltare in padella con lo zucchero: lasciateli sul fuoco solo per pochi minuti, giusto il tempo necessario per ammorbidirsi e creare una leggera salsa zuccherosa.

Ponete il panettone ancora tiepido sul piatto, bagnatelo leggermente con lo sciroppo all’arancia, adagiatevi al centro un cucchiaio di crema chantilly e un cucchiaio di frutti rossi. Chiudete con un’altra fetta di panettone insaporito con lo sciroppo, un cucchiaio di crema chantilly e qualche frutto rosso di decorazione.

Prima di servire spolverate con lo zucchero a velo.

 

 

4.      Tiramisù di pandoro

Ingredienti

  • Pandoro a fette
  • 2 uova
  • 300 gr di mascarpone
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 1 bicchiere di caffè e acqua
  • 50 gr di mandorle
  • 2 cucchiai di brandy
  • 40 gr i cioccolato fondente

Preparazione:

Cosa serve?

Due ciotole, uno sbattitore, un cucchiaio di legno, una teglia (o una pirofila)

Per la crema (chi non conosce la preparazione della crema del tiramisù?): separate i tuorli dagli albumi. Sbattete i tuorli e lo zucchero in una ciotola con la frusta elettrica, fino a ottenere un composto spumoso. Aggiungete il mascarpone ben freddo, il brandy (a piacere) e mescolate.

Fatto questo in un’latra ciotola montate gli albumi. Sbattete sempre con la frusta elettrica gli albumi con 1 pizzico di sale e amalgamateli delicatamente alla crema di mascarpone.

tiramisu di pandoro

Ora passiamo alla composizione. Mettete le fette avanzate di pandoro sul fondo di una pirofila, bagnate con il miscuglio di caffè e acqua. Proseguite con uno strato di crema. Ripetete gli strati fino alla superficie della teglia.

Per un tocco finale: spezzettate il croccante e distribuitelo lungo la superficie. Fate lo stesso con il cioccolato.

Se vuoi, puoi preparare questo dolce anche utilizzando le fette di panettone.

 

 

  1. Woodland cake al panettone

 

Ingredienti

  • Panettone
  • 340 gr di marmellata di arance
  • 30 gr di cioccolato fondente
  • Zucchero
  • Zucchero a velo

 

Per la crema

  • 640 gr di mascarpone
  • 100 gr di zucchero
  • 3 tuorli
  • 40 gr di acqua

Sarò ripetitiva, ma cosa serve?

Un pentolino, un termometro da pasticceria, una ciotola, una frusta elettrica, un cucchiaio (o una spatola), un coppapasta, una campana di vetro.

Per preparare la woodland cake di panettone cominciate con la crema al mascarpone.

In un pentolino versate l’acqua e lo zucchero, mescolate e accendete il fornello portando la temperatura a 121° (per questa operazione è indispensabile l’uso del termometro).

Quando il composto arriva a 115° versate i tuorli in una ciotola e cominciate a montarli con una frusta elettrica. Raggiunta la temperatura versate lo sciroppo con le fruste in funzione.

Continuate a montare finché il composto non tornerà a temperatura ambiente. Spegnete le fruste e lavorate con la spatola il mascarpone. Coprite poi il tutto con pellicola trasparente e lasciate rassodare in frigorifero per almeno 30 minuti.

Passiamo poi al panettone. Procedete con i tagli con un coltello seghettato: prima incidete superficialmente tracciando delle linee ogni 3 cm che girano intorno al panettone. Dopodiché affettate in corrispondenza delle linee, esattamente come si fa per il pan di spagna: otterrete così 3 dischi precisi. Per fare un lavoro pulito e preciso sistemate la base del panettone in un anello di pasticceria posto su un piatto.

pandoro e panettone

Spalmate la marmellata d’arance e poi un ricco strato di crema. Continuate finchè non siete soddisfatti!

Per l’ultimo strato: versate ancora un po’ di marmellata e poi la restante crema e livellate accuratamente, finite con dei riccioli di cioccolato. Quindi coprite con una campana di vetro e lasciate in frigorifero a rassodare per almeno un’oretta.

 

  1. Panettone farcito al cioccolato

Ingredienti:

  • 3 tuorli
  • 2 albumi
  • 350 gr di cioccolato fondente
  • 250 gr di panna montata
  • 10 cucchiai di liquore all’arancia
  • 4 cucchiai di latte intero
  • Zucchero a velo

Preparazione:

Fate fondere il cioccolato fondente a bagnomaria con 4 cucchiai di latte e 4 cucchiai di liquore all’arancia. (Se volete potete anche assaggiare!)

Levate dal fuoco e incorporate al composto i 3 tuorli. Montate 2 albumi a neve e uniteli al cioccolato con la panna montata.

Prendete il panettone, svuotatelo e tagliate il “torsolo” in quattro. Create un composto di 6 cucchiai di liquore all’arancia con 4 cucchiai di acqua e bagnate tutti i dischi. (Se a qualcuno non dovesse piacere questo liquore si può sostituire con un altro o del semplice latte).

 

pandoro e panettone

Distribuite la crema sui dischi, ricostruite il panettone e mettetelo in frigorifero. Togliete 15 minuti prima di servire, e spolverizzate con lo zucchero a velo.

 

  1. Tronchetto rocher

Ingredienti

  • Pandoro
  • 200 gr di nutella
  • 200 ml di panna
  • 250 gr di mascarpone
  • Ferrero rocher q.b.
  • Cacao amaro in polvere

Preparazione:

Ultima volta, giuro. Cosa ci serve?

Una ciotola, un cucchiaio di legno, un mattarello.

Montate la panna da cucina, poi aggiungete in una ciotola piuttosto capiente la nutella e il mascarpone. Amalgamate bene (attenzione ai grumi).

Prendete poi il panettone e tagliatelo a fette non troppo sottili (mi raccomando!). Disponetele sulla carta forno per formare un rettangolo.

Bagnate poi il panettone con del rhum (se non vi piace utilizzate un altro liquore o del semplice latte). Disponete un altro foglio di carta forno sulle fette e con l’aiuto del mattarello (o una semplice bottiglia) appiattitele.

Fatto questo stendete uno strato di crema sul composto e spolverate poi con i ferrero rocher sminuzzati.

Arrotolate poi il panettone/rotolo e ponetelo in frigo per qualche ora.

All’uscita spolveratelo con il cacao amaro.

Provate queste ricette per riciclare pandoro e panettone, rimarrete soddisfatti!

Commenta questo post

Autore dell'articolo: Carola Vaccaro

Laureanda in Comunicazione e Culture dei media. Appassionata di web marketing, strategie di comunicazione e fotografia. Adoro le parentesi, gli avverbi e le citazioni. Instagram: christmas_carol

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *