16 Luglio 2024 21:10
LA BUONA NOTTE di Rab - TheGiornale.it

Como siamo poveri 

Ci sono tanti modi di giocare, io tendenzialmente cerco di limitarmi alle parole, dallo spagnolo “como” sta al nostro come, c’è chi gioca con i sentimenti, chi di conseguenza con le persone. Si diventa stronzi, no? E allora si, como siamo poveri.

La povertà alla fine cos’è? Potremmo dibatterne per giorni, o addirittura per mesi. Si è poveri d’animo, a volte è il conto in banca a suggerirci tale risposta, a volte lo spirito perché là fuori c’è gente che non ride mai.

Allora verrebbe da dire che si deve scegliere una moneta, di scambio e non, per la quale valga la pena combattere o sorridere. Ma ci potranno mai vietare d’essere poveri? Lo so, è strano chiederlo.

A quanto pare, la risposta è si. Passate delle parti di Como, chiedetelo ai volontari di una onlus che si sono visti multati per aver distribuito tè caldo e qualcosa da mangiare ai senza tetto del posto.

Il motivo? Perché se loro sono poveri, gli invisibili s’intende, la nostra povertà si vede in queste cose. I barboni disturbano il turismo, rovinano il paesaggio e disturbano i commercianti. Così ha replicato il sindaco che ha emanato questa ordinanza.

La magia del Natale insomma, servita con un sorso amaro firmato dal consueto e repentino motto che accompagna il periodo: vogliamoci tutti più bene.

Allora rendiamo a questa povertà, tutto ciò che si merita. Elemosiniamo uno sprazzo di altruismo, prendiamo esempio domani, sabato 23 dicembre 2017 scenderà in piazza per un flash mob rinominato “dalla parte dei barboni” e stiamo lì, con il cappello in mano a chiederci dove finisce un signorotto e dove inizia un clochard.

Perché il cappotto è simile, il cappello pure e se ci mettiamo a guardarlo meglio, anche il sorriso è più o meno lo stesso. Quello di un uomo che ha smarrito sé stesso e semplicemente chiede un aiuto.

Perché “como siamo poveri” noi, nessuno mai.

 

LA BUONA NOTTE di Rab - TheGiornale.it - Como siamo poveri

 


Hai già messo mi piace a TheGiornale.it?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *