Cartoorin, Torino in chiave Disneyana

Essere fashion non vuol dire solo seguire la moda, ma avere idee brillanti e fuori dal comune che subito colpiscono il cuore di tutti. Questo ha fatto Marianna Boiano creando Cartoorin, mix di scorci di Torino con pezzi di cartoni della Disney (e non solo).

Cartoorin, i cartoni nelle vie torinesi

Gli Aristogatti suonano a Porta Nuova.

Cartoorin è nata nel luglio scorso e ha riscosso subito successo e gradimento: infatti i like ai post della pagina sono in continuo aumento. Ma come mai è stata quasi subito raggiunta la vetta? Semplice: la simpatia e la magia dei fotomontaggi in cui scorci di Torino prendono vita grazie ai personaggi più amati dai bambini e non solo.

Iniziata pressappoco come un gioco, quest’idea creativa e innovativa ha conquistato tutti: Torino riletta con gli occhi da favola è stata condivisa inizialmente dalle pagine locali e poi dalle testate sempre più importanti.

Città da Favola

Belle cammina sotto i portici di via Po , con gli occhi e i pensieri immersi nelle pagine di un libro. Aladdin invece è a Porta Palazzo, pronto a innamorarsi della sua Jasmine tra le colorate bancarelle di frutta e verdura. Intanto, la Bella Addormentata si gode il piacere del risveglio, mano nella mano al suo principe, su una panchina nel verde del Valentino.

 

Gli Aristogatti suonano il loro jazz preferito a Porta Nuova e spunta anche Apu davanti ad un negozio indiano. In piazza San Carlo si vedono anche i protagonisti di Up.

 

cartoorin up

Come è nato tutto?

«È cominciato tutto per gioco , andando in università per un esame» racconta Marianna. «Ero sul pullman in via Pietro Micca ed è rimasto fermo al semaforo un po’ più del solito. Allora ho preso il telefono e ho fatto una foto». Uno scatto veloce dal finestrino, senza pensarci troppo. «Ma quando poi ho riguardato l’immagine – spiega – mi sono accorta che mi ricordava i disegni della Carica dei 101. Quindi ho provato a ritoccarla, ho preso una scena iniziale del cartone che mi piaceva tanto da piccola e con Photoshop l’ho ritagliata per inserire i personaggi».

Questo è ciò che si evince da un’intervista rilasciata dalla ragazza, la quale frequenta il secondo anno di Scienze della Comunicazione a Torino. L’idea del nome, Cartoorin, nasce dall’unione di Turin e cartoon: più appropriato di così!

Scorci di Torino, ma non solo

La fantasia di Marianna non corre solo per le strade di Torino, ma si scontra anche con la quotidianità. Infatti questi accostamenti fantastici si ritrovano anche sulle maglie di sconosciuti, ad esempio:

 


Hai già messo mi piace a TheGiornale.it?


 

Ma anche nelle bacche di una pianta, da una cartaccia abbandonata lì per terra che all’improvviso può danzare nel vento e dalle foglie cadute dagli alberi:

 

http://www.instagram.com/p/BcNuWDZnohropkPAM5JgGGJwYCV_DMeuhEJs0U0/?taken-by=merienn

Se allora volete viaggiare, con la fantasia, per le strade della vostra città preferita, correte a visitare tutti i profili dei cartoni animati in mood torinese:

La pagina Instagram di Marianna, la fondatrice.

La pagina Instagram e quella Facebook di Cartoorin ed anche il sito web.

Se non vuoi perderti nessuna novità riguardante la nostra città, ti consiglio invece di visitare la nostra rubrica interamente dedicata a Torino.

Commenta questo post

Margherita Tolosa

Sto frequentando Comunicazione, ICT e media a Torino.Cacciatrice di cose belle, appassionata di shopping e pioniere della parte stravagante. Se vuoi vedere le mie foto cercami su Instagram come: ceunfottutoutenteconquestonome

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This