L’isola francese delle biciclette: Porquerolles

Ci stiamo preparando per le vacanze, le stiamo aspettando e facciamo il conto alla rovescia dei giorni di lavoro che ci mancano per arrivare alla fine di un duro anno e l’inizio del meritato relax.

Oggi vi porto in Francia, in un’isola dove a predominare è la natura e l’acqua del mare cristallino: sto parlando di Porquerolles, una delle isole di Hyères in Provenza.

COME ARRIVARE?

Per raggiungere Porquerolles dovrete prendere uno dei traghetti che partono dal porto di Giens – La Tour Fondue, a pochi km da Hyères. L’ingresso sull’isola non è ammesso a nessun mezzo motorizzato, di conseguenza, se volete godervi a pieno il tour, il consiglio è quello di portarvi una bicicletta o di affittarla direttamente sull’isola, a prezzi relativamente bassi, in uno dei diversi negozi.

COSA FARE SULL’ISOLA

Una volta arrivati, non vi resterà che prendere la vostra bici e iniziare il vostro tour “fai da te”, fermandovi nelle diverse spiagge che vi attenderanno. Portatevi dietro una mappa in modo da localizzare quelle più belle in cui potrete rilassarvi.

Vicino al porto troverete la parte “commerciale” composta da diversi negozi e ristoranti in cui potrete assaporare i piatti tipici dell’isola

La spiaggia che vi consiglio e che merita sicuramente una sosta è la plage de Notre Dame: un paesaggio da sogno che ricorda la nostra amata Sardegna.

 

Plage de Notre Dame - Porquerolles

CONSIGLIO

Se avete intenzione di trascorrere le vostre ferie in quest’isola, vi consiglio di non soggiornarci per l’intera durata della vacanza, ma di visitarla dedicandoci un’escursione di una giornata: è un’isola molto piccola e viverci per settimane non è proprio il massimo. Prenotate un hotel a Hyères, un paese dal centro storico caratteristico e punto di partenza per visitare altre località della Provenza.

Uno dei paesi che vi consiglio di visitare è sicuramente Grasse, città medievale famosa per i profumi.

 

Grasse - Francia - Isola

 

Se volete intraprendere il vostro viaggio in Francia, Parigi sarà sicuramente una meta da non perdere. Andate a leggere l’articolo per trascorrere 3 giorni in questa città romantica.

Buon Viaggio!

Commenta questo post

Autore dell'articolo: Ylenia Magistrale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *