23 Luglio 2024 20:14

Se vi trovate ad avere un weekend libero e volete sfruttarlo facendo qualcosa di diverso dal solito giro in centro a fare shopping, prendete un treno e partite per Firenze.

 

Firenze

 

È una città in cui trascorrere la giornata passeggiando tra le vie, mangiando panini imbottiti da far venire l’acquolina in bocca e sorseggiando un bicchiere di vino.

Il treno è il mezzo di trasporto che in poche ore (da Torino/Milano/Roma) vi condurrà alla stazione centrale di Santa Maria Novella di Firenze, da cui tutto è semplicemente raggiungibile a piedi. La comodità e la velocità hanno però un costo: i prezzi di andata e ritorno si aggirano normalmente sui 100 euro, sempre se non riuscite a prenotare con largo anticipo e a usufruire delle offerte. Scegliete per la notte un hotel centrale, in modo da non dover prendere mezzi per spostarvi e da avere tutto a portata di mano.

Due giorni sono pochi, ma abbastanza per visitare la città.

 

GIORNO 1

Partite da Piazza della Signoria, lì potrete ammirare Palazzo Vecchio che padroneggia la piazza, la Loggia della Signoria che ospita diverse sculture a cielo aperto, la fontana del Nettuno e, infine, la copia del David di Michelangelo.

 

Palazzo Vecchio Firenze

 

Girando a destra vi troverete subito tra i portici degli Uffizi che vi faranno venire voglia di entrare e di immergervi nell’arte di Sandro Botticelli, Leonardo da Vinci, Tiziano, Giotto, e molti altri ancora.

Se la pancia inizia a brontolare, fate una sosta in via dei Neri all’Antico Vinaio: il numero uno a Firenze in fatto di panini.

NB: oltre ad essere buono ed economico, il locale è anche molto rinomato (18.000 recensioni su Tripadvisor). All’ora di pranzo troverete sempre una lunga coda: non spaventatevi, è scorrevole e, soprattutto, ne vale la pena!

Una volta sfamati, superati i portici degli Uffizi, vi troverete davanti all’Arno e, alla vostra destra, il Ponte Vecchio che vi farà da sfondo per una foto ricordo. Attraversate il Ponte e rifatevi gli occhi ammirando l’oro luccicante delle numerose vetrine dei negozi. Il tour continua ai Pitti e ai giardini Boboli, situati sulla sponda opposta dell’Arno: la salita dei giardini è leggermente faticosa ma, una volta arrivati in cima, il panorama ricambia la fatica.

Rimanendo sempre su questa sponda, andate in Piazza Santo Spirito e sedetevi in uno dei bar per un aperitivo e godetevi la vista della basilica che domina la piazza.

 

Basilica di Santo Spirito Firenze

 

Finita la giornata vi meritate una cena tipica e, per non sbagliare, recatevi alla Fettunta, sempre in via dei Neri, per gustare una fiorentina speziata da leccarsi i baffi. Accompagnate la portata con un buon Chianti e la serata terminerà con in bocca il sapore della Toscana.

 

GIORNO 2

La sveglia suona presto e il giro continua alla scoperta di Firenze.

Trascorrete la mattinata in Piazza del Duomo e acquistate i biglietti per visitare la Cattedrale di Santa Maria del Fiore. Salite sulla cupola del Brunelleschi e ammirate l’affresco che vi affascinerà lasciandovi senza fiato; continuate la visita salendo i 414 scalini per raggiungere la vetta del Campanile di Giotto e godetevi la vista dall’alto di Firenze. Infine, entrate dentro il Battistero di San Giovanni e, con la testa alzata, contemplate i mosaici della cupola.

Il treno sta per partire, ma la voglia di ritornare a casa stenta a farsi sentire. Questo è solo un assaggio di quello che in realtà la Toscana ha da offrire e Firenze è solo la prima di altre destinazioni da poter prendere in considerazione per una “toccata e fuga”.

Se volete scoprire altre mete toscane da non perdere leggete l’articolo dedicato al 25 Aprile.

Buon Viaggio!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *