13 Luglio 2024 4:30
LA BUONA NOTTE di Rab - TheGiornale.it

Educazione Cecena

La notizia ufficiale è trapelata ieri, c’è in atto uno scempio che ho deciso di rinominare come “Educazione Cecena”, prendendo spunto dalla saga di Nicolai Lilin, Educazione Siberiana.

Una vera e propria azione di violenza inaudita, quella che sta prendendo vita in Cecenia, dove sembrerebbe infatti che diverse ex caserme militari siano state trasformate in lager, per la rieducazione di coloro che hanno un orientamento sessuale ritenuto errato.

Certo, è un metodo che ha sempre funzionato. Ricordate?

Una stella sul petto, un viaggio in treno e un magari li marchiamo anche. Sono pezzi di una storia recente, dalla quale però non riusciamo a migliorarci.

Feltri, in un  Buongiorno della scorsa settimana riportava dei dati terribili, ovvero che ogni 84 secondi sui social – attenzione, solo sui social – vengono pubblicate frasi antisemite. Giusto per farci notare quanto tutti siamo bravi a scrivere qualche stronzata il giorno della memoria, ma poi non siamo in grado d’imparare dai nostri errori.

Così come in quest’ultimo caso, dove il grido NO OMOFOBIA sembra essere diventato solamente una moda, perché poi nessuno interviene veramente se un ragazzo effeminato viene pestato a sangue sul bus, o se centinaia di uomini vengono richiusi in campi di concentramento, torturati e privati della propria dignità.

Educazione Cecena, la mettiamo tutti in pratica ogni giorno quando non facciamo nulla per cambiare davvero questo mondo così sporco.

LA BUONA NOTTE di Rab - Educazione Cecena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *