24 Luglio 2024 13:48
LA BUONA NOTTE di Rab - TheGiornale.it

  Avere 25 anni (oggi)

LA BUONA NOTTE di Rab - Avere 25 anni

Ho 25 anni, un quarto di secolo, quello che viene descritto da molti come un grande successo.

Ma avere 25 anni oggi è tanto diverso rispetto a 25 anni fa?

Me lo chiedo perché ogni tanto in casa si domandano quando me ne andrò?

Ecco, si, quando?

Mia madre e mio padre a 25 anni avevano ambedue trovato lavoro, quello che poi si sono tenuti fino alla pensione. Si, sempre lo stesso.

Io non posso neppure immaginare quale sarà il mio prossimo, ne ho già cambiati 7.

Mio padre ha trovato lavoro a 14 anni, con una terza media, io a 25 anni mi sento dire “che cazzo l’hai presa a fare la laurea? non serve a nulla”.

E dentro me penso che neppure posso dargli torto.

Mia madre e mio padre a 25 anni avevano già messo su casa e famiglia. Io a 25 anni faticherei a mantenermi una macchina da solo, mio padre ne aveva già cambiate 4 alla mia età.

“Eh, ma prima c’era la Lira, era diverso sai?”

Io so che per fortuna non mi è mancato nulla, mia madre e mio padre si sono fatti il culo e mi hanno dato tutto ciò che mi potevano dare, magari qualche carezza in meno, ma in casa mia non è mai mancato nulla.

Quello che mi spaventa a 25 anni è questo “nulla”. Questa sensazione che ho, perché un venticinquenne d’oggi, ci prova. Ve lo posso assicurare, tutti bene o male, noi venticinquenni vorremmo, ma non è come prima.

Assolutamente.

Faccio due calcoli, o almeno ci provo:

Un neolaureato viene assunto come stagista, retribuito 600€ al mese lavorando 8h al giorno, quindi difficilmente potrebbe fare altri lavori per incrementare il suo salario. Lo straordinario? Tendenzialmente pagato in nero, o non pagato proprio.

“Devi già solo ringraziare ad averlo un lavoro” così ti dicono.

Quanto costa un affitto? (non parlo di mutuo perché è impensabile per quelli come noi)

Un affitto medio, a Torino, è di circa 350€ al mese , più della metà di ciò che prende il nostro famoso stagista retribuito 600€ al mese (poco più 1 milione delle vecchie lire).

Il problema? Forse è che si, siamo sfaticati, siamo stati abituati troppo bene, e un po’ quel che cazzo vi pare secondo le congetture di chi non sta da questa parte, la nostra.

Dalla parte di chi a 25 anni deve dire grazie e non può costruirsi un sogno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *