17 Luglio 2024 15:03
LA BUONA NOTTE di Rab - TheGiornale.it

Si Salvini chi può!

 

LA BUONA NOTTE di Rab - Si Salvini chi può!

 

Una settimana fa esatta mi sono reso conto di quanto guardare la televisione prima di andare a dormire possa farci male. Mi è bastato passare da una camera di casa mia all’altra. In salotto stavano guardando “Le Iene Show” ed io in camera da letto mi emozionavo davanti ad un Salvini che su La7 spiegava (stranamente aggiungerei) che “quegli altri devono starsene a casa loro”.

L’intreccio diventa curioso perché su Italia 1, Le Iene in quel momento passavano un loro servizio su un ragazzo marocchino che vive in Italia con la famiglia, uno come tanti, che però a quanto pare è scappato di casa!

Perché? Beh, il padre lo vuole ammazzare!

Perché? Beh, il ragazzo in questione è omosessuale.

Quindi per il padre deve guarire o è meglio che non si faccia più vedere. E questo mi ha lasciato un po’ di amarezza!

Nel tempo esatto che intercorre per prendere un bicchiere d’acqua e tornare in camera mia, sono riuscito a godermi le motivazioni dettate da Salvini, il quale spiegava perché “quegli altri” qui hanno motivo di starci.

Salvini ad un certo punto parla di statistiche. “La maggior parte di queste persone non ha diritto d’asilo -dice- ad esempio in Marocco c’è qualche guerra? Perché un ragazzo marocchino dovrebbe fuggire dal suo paese e richiedere asilo politico da noi? -così continua- che rimangano dove sono se non hanno motivo di venire qui.”

Ora non sto a spiegare la discrepanza tra le due trasmissioni, dico solo che forse Salvini dovrebbe guardare Le Iene, così da sapere che in certi paesi l’omofobia uccide (e con questo non dico che in Italia o in altri stati sia diverso).

Forse Le Iene avrebbero dovuto far incontrare il padre di quel ragazzo con Matteo Salvini e solo così sarebbero davvero riusciti a spiegare ai loro telespettatori perché le mentalità, per quanto giuste o sbagliate che siano, è quasi impossibile cambiarle.

Forse, e poi la smetto, non si dovrebbe guardare la TV prima di andare a dormire per tutelare i nostri sogni. Per proteggere i pensieri di chi poi soffre questa confusione mediatica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *